Salta al contenuto principale
|

Elezioni . Bilanci preventivi. Quando spenderanno liste e partiti nelle Amministrative teramane...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Albo Pretorio online.
Il Gota della trasparenza.
Depositati secondo legge, ( art. 30 legge 81 del 93) i costi preventivi della campagna elettorale di ogni lista che si presenterà al giudizio degli elettori teramani il 10 di Giugno.
Si parte dai 750 euro della lista Teramo 3.0, agli oltre 30 mila euro di Al Centro per Teramo di Mauro Di Dalmazio,  ai 22 mila euro di Azione Politica di Rudy Di Stefano.
In mezzo la Lega con quasi 4 mila euro, Fratelli D'Italia a 1650 euro, il Popolo della Famiglia con 1500 euro, Oltre 2000 euro, Bella Teramo di Giovanni Cavallari 1200 euro, il Movimento Cinque Stelle 4240 euro, Futuro In 1700 euro, Forza Italia 1800 euro, Popolari con Teramo 1200 euro, Sinistra per Teramo 1200 euro, Teramo Vive 1700 euro.
Le domande delle domande sono sempre le stesse, in ogni elezione, da dove arrivano i soldi?
Chi sono i mandatari elettorali?
Chi c'è dietro ad ogni mandatario elettorale?
Perchè è spinto da cotanta manifesta generosità?
A due giorni dal voto, pubblicheremo la speciale classifica delle classifiche.
Gli imprenditori che imprendono l'impresa politica.
Imprendibili o quasi...

 

Commenta