Salta al contenuto principale

I Bambini del Castorani verso il libero campetto...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Non esiste una occupazione a discapito dei bambini.
Si cede il passo come fanno gli uomini per dare a tutti la possibilità di crescere attraverso il gioco, gli amici, la solidarietà e l'amore.
Un campetto che non vale solo i 300 mila euro stanziati dall'Asp 2 ma la possibilità di conoscere nuovi amici; affievolire il dramma dell'assenza di una madre, di un padre, di entrambi.
La vità è oltre quel muro e i ragazzi del "Campetto Occupato" conoscono i tempi giusti nel giusto.
I bambini prima di tutti.
Non si discute, 

Il pensiero dei Ragazzi....https://www.youtube.com/watch?v=_SYqhFnCAMs
Il sindaco Costantini https://www.youtube.com/watch?v=UoJy2OuuOR8

Commenta

Commenti

"i ragazzi del "Campetto Occupato" conoscono i tempi giusti nel giusto"....
.... non esistono tempi giusti.... l'anarchia, in un consesso civile, non è tollerabile.
In uno Stato di diritto ci sarebbe qualcuno a far rispettare le norme della civile convivenza.
E ci sarà, prima o poi.
Le interviste si commentano da sole.
E l'allevamento delle galline, in città, in uno spazio pubblico, non è consentito.
Ci sono Leggi che regolano entrambi gli aspetti.
Chi non le applica è soggetto ad altri articoli di Legge.
Le occupazioni, di qualunque colore politico, mi ricordano solo una esecrabile sopraffazione.