Salta al contenuto principale

Il Ravasco a Teramo è occupato da senza fissa dimora e tossicodipendenti...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

L'avevamo scritto, detto e filmato.
Volete conoscere la storia?
https://iduepunti.it/16-01-2018/vandali-allistituto-ravasco-di-teramo-sul-posto-la-polizia-municipale-e-i-vigili-del
Era il 16 Gennaio del 2018.
Indovinate?
Il nastro bianco e rosso è stato divelto dal tempo, dal vento, da mani furtive.
IL cancello riaperto con un bel calcio e l'Istituto Ravasco, in viale Cavour a Teramo,  è tornato a essere un albergo con il cielo stellato e la legge morale all'interno di ognuno di noi.
La sicurezza per gli occupanti?
Per quelle persone che entrano ed escono come invisibili senza che l'asl, proprietaria dell'Immobile faccia nulla; senza che il comune di Teramo faccia nulla; senza nessun controllo da parte delle Forze dell'Ordine?
Il nulla meno il niente. 
In fondo, tra i gentili ospiti potrebbero esserci, oltre a ragazzi con un altro fato anche dei terroristi, per esempio.
Eppure, tutti si voltano dall'altra parte.
Voi chiamatela, civiltà dei civici. 



 

Commenta

Commenti

Intanto oggi alle 14 cumuli di spazzatura a bella vista su Viale Cavour abbellivano l'ingresso del Ravasco. Come nella migliore tradizione Teramana degli ultimi anni si caccia fuori e si lascia alla merce' di cani e gatti.
Ci lamentiamo, a buona ragione, di una amministrazione che ignora da tempo i concetti di decoro e bellezza ma anche noi cittadini dovremmo essere consapevoli che tutto cioè che è comune è nostro !!!!!!

..ma si abbattesse il muro di cinta si potrebbe godere del bellissimo giardino.
ciao