Salta al contenuto principale
|

Video: Salta in aria la cassa continua di TerraBianca...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Il solito distributore Q8 sulla Teramo Mare.
Il solito bottino esiguo. Si parla di poche migliaia di euro. Forse, addirittura, di mille euro. La banda dell'acido o dell'acetilene, stessa tecnica dei tanti bancomat degli istituti bancari rapinati negli ultimi mesi sul territorio teramano, ha colpito ancora nonostante i controlli continui dei carabinieri che in diversi episodi hanno evitato altri simili colpi. Ore 3 e 30. Un boato attutito dal vento forte. Tutto in aria. Danni ingenti che fanno seguito alle spaccate con la ruspa dei giorni precedenti. Una lotta della malavita contro lo Stato che meriterebbe più militari sul territorio invece di continui tagli. 

Commenta

Commenti

Purtroppo la sicurezza non interessa più a nessuno... le poltrone SI.

Stop all' uso del contante! Questa è la vera battaglia!

Perfettamente d'accordo con Adriano, é inutile ripetersi..
Eliminare le commissioni delle carte di credito e stop alla circolazione massiccia di contante.... come nel nord europa.. che palle ripetere sempre la stessa nenia...

un`allarme collegato alla centrale e posti di blocco nell`area subito dopo il saccheggio la finirebbe con questa comica figura di Teramo riguardo la sicurezza sul territorio e di come risparmiano sulla sicurezza i gestori di pompe, sembra un posto a 2000 km da tutto per il grado di totale abbandono ai ladri. Io lo chiuderei per palese incapacita`dei gestori di blindarlo e di controlla il territorio. Siccome Teramo e` rimasta negli anni 60,esiste solo il centro storico, i distributori rimettiamoli a piazza Garibaldi,li c`e` sempre una pattuglia.....che figura d.m.

contante, carte di credito...sono solo cazzate ! Il vero problema è che l'italia è diventato il paese di bengodi per i delinquenti ! I delinquenti vengono rimessi subito in libertà , gli assassini devono essere "recuperati" e dopo pochi anni sono in libertà e le vittime chi le recupera ? In Italia vengono indagati Poliziotti e Carabinieri che mettono a repentaglio la loro vita ingaggiando conflitti a fuoco con rapinatori ed assassini, oppure vengono indagati cittadini onesti che cercano di difendersi, ma che cazzo di paese è questo ? e voi parlate di contanti o carte di credito, ma per piacere ci vuole la legalità ad ogni costo, non le solite baggianate dei politici disonesti.

E ' diventato veramente difficile, di fronte a tali reiterati comportamenti delittuosi, conservare la calma per affrontare il problema e non abbandonarsi ad isteriche reazioni che forse mettono ancora piu' a nudo la debolezza delle istituzioni.