Salta al contenuto principale
|

Teramo, libera Città, in libera discarica...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Benvenuti a Teramo.
Città senza controllo, sicurezza e politica.rerererer
Lasciate perdere le condizioni delle strade.
A norma di legge andrebbero chiuse.
Lasciate perdere la manutenzione del nostro patrimonio naturale e lo sfalcio dell'erba.
Il piano del verde non esiste da sempre.
Il resto è una discarica da Viale Bovio a Piane Pozzo per passare da Don Minzoni.
L'aria sta cambiando nel capoluogo di provincia.
Fatevi un favore.
Non respirate !
 

{"preview_thumbnail":"/sites/default/files/styles/video_embed_wysiwyg_preview/public/video_thumbnails/2d95fs40TbM.jpg?itok=_8ltmq8S","video_url":"https://www.youtube.com/watch?v=2d95fs40TbM","settings":{"responsive":1,"width":"854","height":"480","autoplay":0},"settings_summary":["Embedded Video (Responsive)."]}


 

Commenta

Commenti

una città di merda !
d'altronde con i nostri pseudo-politici ad "amministrarci" cosa ci potevamo aspettare ? continuano a litigare anche per la possibilità di sedersi su di uno sgabello e non se ne vergognano nemmeno.

i politici non c`entrano, ai "neo-primitivi"teramani non piace differenziare la monnezza o usare i depositi appositi,fanno come nel medioevo, la natura e` il Grande Monnezzaio ,lei non puo difendersi ,ma ai politici spetterebbe il controllo del territorio,questi barbari vanno puniti pesantemente e sputtanati di fronte a tutti.

La colpa è anche un po' nostra che permettiamo tutto, puntiamo il dito ma poi in concreto, in una sorta di omertà, non continuiamo la battaglia.... Forse siamo troppo italiani o troppo teramani cmq è meglio a volte prendere a calci qualcuno che prendersi in giro.....