Salta al contenuto principale

Controlli straordinari dei Carabinieri in Provincia di Teramo. Stretta sulla somministrazione di alcol ai minori.

2 minuti

Il Comando Provinciale di Teramo, nell’ambito dell’intensificazione estiva dei servizi di
vigilanza sul territorio, ha disposto controlli straordinari che hanno riguardato l’intera
provincia nella notte tra il 13 e il 14 agosto. I servizi sono stati eseguiti da personale delle tre
Compagnie Carabinieri dipendenti (Teramo, Alba Adriatica e Giulianova) e sono stati mirati a
prevenire e reprimere tutte le violazioni amministrative e penali correlate alla movida notturna,
specialmente nella zona costiera.
Particolare attenzione è stata rivolta alla somministrazione di bevande alcoliche ai minori, un
fenomeno del quale non è possibile quantificare la diffusione, ma che dal termine del lockdown
desta particolare preoccupazione tra le famiglie e a livello sociale, soprattutto lungo la costa
adriatica.
Altro importante obiettivo fissato per i militari operanti è stato quello di verificare
l’applicazione delle norme di contenimento del contagio del COVID-19, che prevedono il
distanziamento sociale sia all’esterno che all’interno degli esercizi pubblici.
Nel corso dei servizi, che hanno visto impegnati oltre 50 Carabinieri, sono stati/e:
- controllati 25 locali;
- controllati 115 automezzi e 322 persone;
- rilevate e sanzionate 11 contravvenzioni al Codice della Strada, ritirate 2 patenti e 1
documento di circolazione;
- effettuate 10 perquisizioni.
Durante i controlli agli esercizi pubblici non sono state riscontrate violazioni delle norme di
contenimento del contagio, ma i Carabinieri della Compagnia di Giulianova hanno denunciato
il gestore di un bar per aver somministrato alcol a un minore di 16 anni e sanzionato
amministrativamente il titolare di un locale di intrattenimento per avere servito birra a quattro
minori. Gli stessi militari hanno inoltre denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti un
pregiudicato colto in possesso, a Pineto, di 60 grammi di marijuana.
In esito a perquisizioni effettuate nel corso della vigilanza sulla circolazione stradale, i
Carabinieri giuliesi hanno sequestrato due grimaldelli e quelli di Alba Adriatica un coltello di
genere proibito (i rispettivi detentori sono stati quindi denunciati all’A.G.).
La Compagnia di Alba Adriatica ha inoltre sottoposto a sequestro altri 4 grammi di marijuana a
un assuntore, che sarà pertanto segnalato alla Prefettura.
Nove le persone complessivamente deferite alla Procura di Teramo.
Nell’evidenziare la particolare efficacia dei servizi svolti dai Comandi Compagnia dipendenti
sin dall’inizio del periodo emergenziale, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Teramo,
Colonnello Emanuele PIPOLA, rappresenta che l’Arma continuerà a svolgere analoghi controlli
su tutto il territorio a tutela della sicurezza e della salute dei cittadini.

Commenta