Salta al contenuto principale

Vittorio Ciarroni e quel ricordo...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Ho atteso.
Semplicemente ho atteso il tempo di una preghiera.
Il racconto dell'ultima sera, di un figlio, di una figlia, di tanti figli e di una moglie in attesa.
"Non piangete la mia assenza, sentitemi vicino e parlatemi ancora. Io vi amerò dal cielo come vi ho amati sulla terra".
Il ricordo nelle Confessioni di Sant'Agostino e quelle pause nel suo caffè tra consigli, trasmissioni sportive, qualche servizio, molte risate e tante segnalazioni.
Al mio amico Vinicio, il valore di un'assistenza, la coscienza di una famiglia, il sorriso che accoglie un abbraccio dell'ultimo viaggio. 
Ciao Vittorio...

Commenta

Commenti

A questa famiglia speciale le mie sentite condoglianze, a Vittorio marito e padre esemplare R. I. P.