Salta al contenuto principale
|

Le scuole in provincia di Teramo? I Bambini non sono tutti uguali...

2 minuti

Il codice civile italiano del 1942, è un corpo organico di disposizioni di diritto civile e di norme di diritto processuale civile di rilievo generale (es. libro VI - titolo IV) e di norme incriminatrici (es. libro V - titolo XI).Emanato con il Regio decreto 16 marzo 1942, n. 262, in materia di "Approvazione del testo del Codice civile", insieme alle leggi speciali, costituisce una delle fonti del diritto civile italiano, poiché ancora oggi vigente nell'attuale Repubblica Italiana.

Dopo ben 75 anni ci ricordiamo dei minori non accompagnati ma riaccompagnati? Come è andata nel primo isterico giorno di scuola post sentenza?

Teramo città, Montorio al Vomano, Torricella Sicura; in tutti gli Istituti Scolastici non è stata resa possibile l'uscita autonoma da scuola per i minori di anni 14 anche se autorizzati dai genitori con atto formale. In diversi Istituti molti genitori non hanno mandato a scuola i figli o perché non sanno come e chi delegare per il ritorno o per protesta, perché le disposizioni dei dirigenti scolastici creano molti disagi alle famiglie.
I docenti sono d'accordo con i genitori e ritengono assurdo quanto sta accadendo. Alcuni di essi invitano a scrivere alla prefettura e altri a segnalare alla trasmissione di mediaset, Striscia La Notizia(si, avete letto bene).
Le repubbliche a statuto speciale? Sono due in provincia di Teramo, anzi, una è nel comune di Teramo.,
A S.Nicoló a Tordino e Giulianova, tutti liberi.
È possibile l'uscita autonoma da parte di minori di anni 14.

Roseto degli Abruzzi?
Una via di mezzo. Nel senso che avevano organizzato l'utilizzo dei pulmini ma qualcosa è andata storto e molti sono rimasti a piedi. Domani? Dicono che sia un altro giorno. Pioverà e Mercoledì ancora più forte. Si prevede un'altra circolare. I ragazzi potranno tornare a casa solo con le pinne, gli occhiali e il naso all'insù.

La Redazione de I Due Punti

Commenta

Commenti

Questa è la proroga per evitare l'isteria collettiva in attesa di organizzare un servizio post-scuola... http://scuolesannicolo.it/files/ADRIANA/A.S.%202017_18/Avviso_74_prorog…
...è solo una proroga e speriamo che in tempi brevi si arrivi ad una soluzione che concili legge e buonsenso.

Mia figlia per me è un mito. Quando cerco di far capire il perché, d'improvviso, non è più libera di uscire da sola dal cancello di scuola, ascolta, a volte fa spallucce ma a volte mi guarda e mi comunica: -"Papá, scusa, mi educhi ad essere responsabile, seria, autonoma e corretta. Poi di colpo non devo essere piú così? A voi adulti proprio non vi capisco! Secondo me siete tutti matti!!".
Come darle torto? Frequenteró una terapia di gruppo genitoriale insieme a qualche dirigente scolastico! Chi si vuole unire?

Art. 11 pagina 31 del Regolamento dell'Istituto "Savini": ART. 11 - USCITA DALLA SCUOLA
Al termine delle lezioni, gli alunni, in fila, accompagnati dal docente dell’ultima ora, si avvieranno
all’uscita in modo ordinato rispettando le disposizioni impartite dal Responsabile del Servizio di
Prevenzione e Protezione e dal Dirigente Scolastico.
Gli alunni sono tenuti ad uscire dal portone principale e sgomberare l’atrio, per evitare affollamento
e consentire a tutti una più rapida e fluida uscita da scuola.
L’uscita dalla Scuola di tutti gli alunni sarà effettuata utilizzando l’accesso pedonale.

Veramente Giulianova è divisa in due, alla Bindi si esce con liberatoria e alla Pagliaccetti no, anche qui figli e figliastri. Ma buon senso e raccordo tra i due circoli didattici?

Iniziano i disagi.
Molti genitori non stanno mandando i figli a scuola.
Oggi diverse classi risultano semivuote.