Salta al contenuto principale
|

Morra e D'Alberto su Cavallari...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

I famosi sondaggi.
Quelli veri, in mano anche  al Partito Democratico, davano la coalizione di Gianguido D'Alberto al 21% mentre il Movimento Cinque Stelle di Rocchetti al 35% e Morra al 38%.
Il voto chirurgico disgiunto e la debolezza dell'incompleta lista del Movimento Cinque Stelle ha fatto il resto e senza mancia.
Chi diventerà l'ago della bilancia nonostante gli inviti di andare al mare da parte dell'ottimo Rocchetti, di Rudy Di Stefano e i balneatori?
Mauro Di Dalmazio continua ad incontrare per caso, Renzo Di Sabatino.
Succede solo tra avvocati e non tra uomini politici.
Ogni considerazione è frutto di pure coincidenze.
Giovanni Cavallari per noi rimane l'eterna mancata occasione.
Quelle primarie che avrebbero disegnato un'altra storia.
Uomo di grande spessore etico e morale, Cavallari è il migliore degli amici ma capace di non diventare sindaco per la seconda volta, nonostante i consigli, gli appelli e quel valore che è sfumato di fronte un gruppo di statali, camuffati da statisti.
La politica è solo vittoria, i terzi posti o le belle prestazioni lasciano il tempo di un caffè e di un applauso onanistico.
Ora?
Il Pd di Mariani non permetterà a Bella Teramo di scippare in caso di apparentamenti il posto ai suoi consiglieri comunali e solo D'Alberto, dotato di intelligenza e di sensibilità, potrà sedersi al tavolo politico e offrire un apparentamento ufficiale a Bella Teramo.
Non accadrà.
Tutto rimarrà in cul de sac fino a quando sarà  il gruppo di Morra a mettere al sicuro il risultato.
Cavallari vice sindaco e un assessore del gruppo di Bella Teramo. 
La rivincita sarà servita. 
Scacco Matto a Sandro Mariani. 
Nel frattempo, Teramo lentamente muore e l'assassino non sarà stato il maggiordomo, ma tutti noi...



 

Commenta

Commenti

Le occasioni vanno cullate non circuite, le occasioni vanno alimentate non soffocate, le occasioni vanno prese in barba ad interessi personali anche contrapponendosi fortemente ai soliti diktat... statisti, camuffati da statali

Scusate l'ignoranza, ma in caso di vittoria del centro sinistra, perchè al PD vanno 8 consiglieri? non è una polemica ma per capire. Sarei grato se chi sa, mi possa dare delucidazioni. Grazie

Bel pronostico.....mi auguro che Cavallari non si apparenti con quel pd che gli ha fatto solo del male....quel pd che parlava di primarie e faceva accordi con altri partiti .....ma auguro che vinca Morra che gianguido faccia opposizione eterna, che il camplese con tutto il suo pd torni a non contate nulla. Certamente Mariani non può permettere a bella teramo di apparentarsi altrimenti avrebbe 7 consiglieri quindi la maggioranza.....

Come potrebbe permettere Mariani di far entrare Cavallari e diventare maggioranza in consiglio, non può consentirlo altrimenti non entrerebbero marroni, di bonaventura, di Sabatino....da sentirsi male. Auguro lunga vita a Morra. Spero in una sua vittoria, gianguido non ha la stoffa per governare questa città già ferita. Quanto all'amicizia falconi purtroppo non sai il significato della parola...ti consiglio in buon vocabolario e tanto esercizio

"Nel frattempo, Teramo lentamente muore e l'assassino non sarà stato il maggiordomo, ma tutti noi...".........un'ora di applausi!!!!

Condivido l'articolo. Personalmente però ritengo che Cavallari sia stato fregato, ancora una volta, dalla propria ambizione
Ci vuole modestia nella vita.

Ma di cosa parliamo????
8 anni e mezzo di amministrazione Gatti.....tutti a lamentarsi....e adesso ci ritroviamo punto a capo!
Non solo "Futuro In", "Oltre" e "Forza Italia" fanno entrambe capo al micio!
Di che parliamo????

Ma quelli di Morra, non sono quelli che hanno ridotto, in 10 anni, Teramo simile a Beirut?

A Stufo una standing ovation.

Giancà mi vorresti far credere che Cavallari potrebbe mettersi d'accordo con morra? Non ci credo!... è una mia errata impressione o quasi quasi te ne compiaci?

Adesso Gatti, tra "Oltre", "Futuro In", "Forza Italia", cercherà di imporre i suoi 8/9 assessori...

Morra dica subito (SUBITO!!!) come sarà composta la prossima giunta....tutti temono un "Brucchi tris"!
Chiarisca prima del ballottaggio altrimenti rischia grosso!!

Alla luce dei voti Morra è arrivato al ballottaggio con un a differena di voti schiacciante su D'Alberto. Ora ci si deve chiedere " realmente" perchè quest'ultimo non si voglia apparentare con Cavallari rischiando di perdere, votarsi all'opposizione e scomparire politicamente. Perchè? Non mi si vemga a raccontare la balla che lo vedrebbe perdere qualche consigliere, anzi perderebbe solo ed esclusivamente una zavorra. Le motivazioni son ben altre caro Falconi, tu sicuramente le conosci, abbi il coraggio di manifestarle.Parli di primarie ma sai benissimo i retroscena. Sugli "statali camuffati" da statisti non riesco a seguirti conoscendo bene la capacità degli statali e non vedendo all'orizzonte ombre di statisti, a meno che non parli di Mariani e Gatti in tal caso dovresti cambiare sostantivo.

In caso di riconferma di quelli che c'erano prima e che hanno ridotto la citta' nello stato in cui si trova , i teramani avranno dimostrato a se stessi ed agli altri cittadini della provincia l'avvilente stato comatoso in cui e' avvinghiata la citta', umiliata e svilita da coloro che dovrebbero amarla. VERGOGNA.Ed il bambinone e capopolo Gatti se la ride.

@ viva l'italia

La maggioranza elegge 19 consiglieri oltre al Sindaco, la divisione viene fatta su base proporzionale dei voti presi dalle liste della coalizione.

Enzo, tu erri  sempre. Sei una garanzia ;)

Come si puo' pensare di non apparentarsi.............nessuna persona sensata dotata di un minimo di senso politico pratico ed etico (forse questo termine non piace a Qualcuno) puo' pensare di non farlo.Se il candidato del centro civico sinistra non tentata di compiere questa operazione e' un folle o risponde ad altre esigenze che non sono politiche.

La realtà è che dopo anni di lamentele da ogni parte tantissimi teramani hanno votato gli stessi che erano in maggioranza ed in giunta fino al commissariamento.
Chi è causa del suo mal pianga se stesso.