Salta al contenuto principale
|

Lo schifo della solita inciviltà teramana...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Sottopasso lotto zero ....la stradina che scende verso il fiume da sotto la vecchia sede di Teleponte nella zona della Gammarana....anche lungo la strada mini discariche continue".
Si chiude in questo modo il messaggio di un podista della domenica scandalizzato dall'inciviltà dei teramani. Il Lungo fiume è così da anni e nessuno bonifica, nessuno pulisce, nessuno fa della prevenzione. Oggi le tavole dei ponti sembravano un percorso di guerra. Siamo tutti in attesa dell'incidente e delle teste fasciate. Il resto è una Teramo che non riconosco e che trovo imbarazzante. 

Commenta

Commenti

Falconi sa bene anche lei che "prevenzione" significherebbe pattugliamento continuo del lungo fiume, una cosa nemmeno immaginabile.

Piuttosto servirebbe edizione civica per le nuove leve, cosa che manca da decenni.

Per il resto forse una raccolta differenziata organizzata in modo più razionale avrebbe migliori risultati.

Ogni tanto sarei d'accordo se qualche pattuglia in borghese elevasse qualche decina di migliaia di euro di multa, per persona chiaramente.

Ma mi sentite anche di chiederr lo stesso trattamento a chi fa cagare i cani in strada, a chi butta le cicche, a chi imbratta le proprietà private e così via.

A chi butta i mozziconi di sigarette in giro e a chi vandalizza le mura cittadine,pubbliche e private,darei una mega lezione di educazione da non dimenticarla più x il resto dell vita: inviviliiii😕😠😬

Inorridisco....e non finisce lì...in via Franchi un'altra discarica a cielo aperto....che razza di essere "umano" può fare tanto male ai nostri spazi? ...quelli dove viviamo.....occorrono controlli!
E rimangono lì giorni e giorni....nessun operatore sarà tenuto a rimuoverli? Rabbia....

Mi scusi ma i cani dove dovrebbero " cagare "? Forse si riferiva a chi non raccoglie le loro deiezioni voglio sperare...

Al di la della disputa di dove i cani dovrebbero depositare le proprie deiezioni o a chi compete provvedere e come alla loro raccolta ed al di la di ogni valutazione sui nostri pessimi amministratori resta il fatto che il cittadino terramano , nella maggioranza ,non ama la propria citta' e sopravvive in una situazione di degrado e di decadenza con uno stato d'animo di rassegnazione.Purtroppo e' cosi'.

I vigili pensano solo a fare le multe alle auto in divieto di sosta. Nessuno controlla queste zone fuori mano, e del resto nemmeno il centro, se i ragazzi possono giocare indisturbati a pallone in piena piazza Martiri, non limitandosi a qualche tiro tranquillo...
Immaginate la stessa scena a piazza Maggiore di Bologna, piazza della Signoria di Firenze, piazza Duomo di Milano...

Amen, non mi sembra che i vigili a Teramo facciano multe per divieto di sosta... vada a fare un giro per la città e poi ne riparliamo!!! Per l'inciviltà terramana ce ne vorrebbero una tonnellata al giorno di multe...