Salta al contenuto principale
|

A Teramo i "Tram" trasportano le galline...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Quell'odore forte.
Sembrava di vivere l'uscita della Teramo Mare all'altezza di Amadori.
Pollame e derivati.
Invece era il nostro 1 barrato e un elegante signore con delle galline.
Persona di stile.
Trasportini a cassetta e l'intenzione risoluta di non voler scendere dal mezzo pubblico.
L'aria irrespirabile ma non c'è stata storia.
Neanche su invito dell'autista.
Esisteva solo lui e la sua missione di allevatore.
Nessun rispetto per gli altri ospiti a pagamento.
A Teramo prima è nata la gallina poi l'uovo.
Vietato far salire i cani ma benvenute alle galline. 
Le ragioni sanitarie ridotte a inutile ciarlare e  proiettate verso quel viaggio indietro nel tempo.
I primi del 900.
In fondo, le strade, le buche, tutto ci riporta al secolo scorso.
Voi che potete non fate il nostro stesso errore.

 

Commenta

Commenti

Io personalmente, al posto dell'autista, dopo averlo invitato gentilmente almeno tre volte, alla quarta avrei preso i "trasportini" e li avrei gettati fuori dal mezzo pubblico e poi, dopo un ulteriore "gentile invito", avrei preso quel "signore" e lo avrei scaraventato fuori dal mezzo, restituendogli naturalmente il prezzo del "suo" biglietto, perchè non credo che lo abbia fatto anche per il suoi polli. E adesso ditemi pure che sono razzista, ma in casi del genere lo divento!!!!!

Povere galline.

Una volta sugli autobus c'erano appiccicate " la condotta del passeggero" ovvero cosa poteva e non poteva fare l'utente .

Assurdo..solo a teramo..!!!😂😂😂😂😂😂😂cmq la colpa è dell' autista..non doveva farlo salire....sai quante volte persone con cagnolini rimangono a piedi...!!!

E' sicuramente un "integrato".
Viva l'italietta.

Io ero su quell' 1/ il Signore è salito a coll.basso e l'autista non gli ha detto nulla ne di scendere ne altro e per l'odore io non lo sentito e comunque le galline hanno il loro odore sicuramente meglio di tanta gente che non conosce l'acqua da sempre e ovunque vanno lasciano il loro "profumo". Mio modesto parere mi preoccuperei più dell'attività abusiva che svolge questo signore in Piazza Garibaldi o a metà corso il sabato con il suo carretto che è un vero negozio di cover e altro...

Ecco...appunto...a me personalmente, in un giorno di pioggia battente, non mi hanno fatto salire sul "tram" perchè avevo in braccio, ripeto IN BRACCIO, la mia cagnetta di 4 (quattrooooo) chili, asserendo che era contro la legge e che i cani non possono viaggiare sui mezzi pubblici. Morale...un bel bagno...io e la mia cagnetta che ancora ringrazia i vero cuore quell'autista. E poi...devo vedere queste ca...te su un mezzo pubblico teramano.

Ora ve la prendete con le galline! Salgono tanti stronzi non paganti sui pulman e non dite niente?