Salta al contenuto principale
|

Sarà la Procura di Teramo a valutare le condizioni di un cane posto alla catena e al freddo

di Giancarlo Falconi
1 minuto

San. Nicolò.
Segnalazioni ai Carabinieri.
All'Asl di Teramo.
Ieri è stato informato, tramite il nucleo di guardie zoofile sezione di Teramo a firma di Valeria Santacroce e dopo i filmati e l'azione di Rita Cipriani, anche il sindaco di Teramo, Gianguido D'Alberto.
Nel frattempo, dopo settimane, il cane è ancora alla catena e al freddo.
L'Umanità?
Le Istituzioni?
La settimana prossima sarà depositata una denuncia dettagliata alla Procura di Teramo per comprendere se siano stati intrapresi i provvedimenti di legge per la salvaguardia dell'animale.

...e non finisce qui...

Commenta

Commenti

Che vigliacco

Avrà un padrone questo cane, altrimenti portatelo al canile, addirittura la procura... che ha altre cose da fare.

EPPURE SE COSI' FOSSE,CI SI DIMENTICA CHE IL CANE E' FORSE IL PIU' CARO AMICO DELL'UOMO E SENZA CHIEDER NULLA.................SE NON L'AFFETTO DEL PADRONE.

ma chi è il fenomeno che lo tiene cosí?
come si può aiutare il povero cane?

Invertiamo i ruoli. Leghiamoci che lo ha legato

Legate l'animale,ovvero il proprietario del cane,al gelo .Spero che gli sia tolto per sempre e che gli sia vietato per sempre possedere animali!

gli e' stato tolto il cane??