Salta al contenuto principale
|

La fibra teramana che sta distruggendo Teramo...Lavori di ripristino inesistenti e danni collaterali

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Lavori improvvisi e senza ordinanze; resti di fibra gettati un po' di qua e un po' di là, betoniere lavate a bordo strada, nuovi asfalti distrutti dopo pochi giorni; nuovissimi asfalti sistemati per coprire le toppe rosa, rovinati dopo ore.
Chi controlla i nuovi padroni di Teramo?
Per quale motivo dobbiamo subire un simile bombardamento senza nessuna super visione?
Basta fare un giro per il Capoluogo.
Asfaltatura di Circonvallazione Spalato , via Carlo Forti, Villa Mosca, PIazza Martiri con i sampietrini divelti e mal riposizionati, il quartiere Castello, la zona della stazione, il centro storico e le periferie, ovunque possa arrivare lo sguardo.
Nessuna riunione di gabinetto della Giunta D'Alberto, nonostante la fibra sia da consiglio...e Teramo?

Foto (Fibra abbandonata e betoniere scaricata Donatella Policreti)

 

Commenta

Commenti

Che amministrazione incapace, al confronto Brucchi &co. erano dei geni.

Per non parlare dei collegamenti dei cavi della fibra agli edifici. La ditta, utilizzando le linee esistenti, collega in maniera approssimativa questi cavi con delle fascette in plastica i cui residui vengono lasciati a terra. Nessuno li raccoglie. Poi, senza alcuna preventiva autorizzazione, praticano fori sulle facciate dei palazzi e"penetrano" negli scantinati dei condomini dove installano una centralina dalla quale partiranno le nuove utenze. Insomma si comportano da padroni senza controlli. La fretta sembra il loro unico scopo. E si sa con la fretta i lavori non si fanno a regola d'arte.

Ecco!!!!! Figli di u o stato assente e pericoloso.
Giancarlo perdonami ma queste foto devono essere esposte a piazza martiri....... Insieme a tante altre foto che fanno capire tante, tante cose..... Credo che sia giusto per il popolo...
Buons serata a tutti