Salta al contenuto principale

LOckdown-Covid 19. Continua la Movida teramana senza mascherine. Ecco perchè ci chiuderanno...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Non servivano le decine e decine di foto ad immortalare  gruppo di dieci, venti persone, a cerchio indiano senza mascherine o scese in segno di resa cerebrale; non servivano i locali chiusi per covid19 ; non serviva lo stesso, il solito macabro spettacolo del vespasiano in via Palma, vico della Volpe.
Teramo chiuderà come chiuderà l'intera Italia per mancanza di cultura d'insieme e per il negazionismo che li nutre.
Ci nutre. Nessuno vieta le serate ma devono essere condite dal buon senso civico perchè siamo tutti complici del nostro stato di salute e quello della nostra famiglia.
La generazione e la memoria storica delle nostre vite e del nostro futuro sta scomparendo per il nostro insano egoismo.
Controlli? Ieri, a mezzanotte, siamo andati via dal centro storico di Teramo con molta amarezza.
Sconfitti dal senso di assenza. 
Tutto ci racconta del prossimo lockdown. Colpa nostra e di nessun altro virus.

https://www.corriere.it/politica/20_ottobre_10/feste-private-vietatee-locali-chiusi-24per-banchettimassimo-30-persone-80c897be-0b36-11eb-a7e3-5ef727c833ab.shtml

Commenta

Commenti

Facile fare le multe ai runner solitari sulla spiaggia o con il drone fermare come fosse il peggior criminale il tipo che prende il sole da solo durante il lookdown.. dove sono i solerti servizi di polizia ora?

Una sola domanda rivolta a sindaco, assessore, autorità di polizia competenti:
Perché?
Perché di notte si tollerano reati che di giorno non lo sarebbero?
Perché di notte ci si può ubriacare e disturbare la quiete pubblica, perché si strombazzare, sgommare, distruggere tutto ciò che si vuole, urinare, vomitare e restare impuniti?
Perché per consentire a pochi esercenti lauti guadagni oltre a quanto sopra viene anche messa a repentaglio la vita di tanti? Informatevi cosa comportano anche a livello fisico le ubriacature settimanali.
Perché viene tollerato tutto ciò?

Si parla spesso di.democrazia partecipata,bene.sono d'accordo e nel.mio.piccolo da anni cerco di praticarla,ma ai miei tempi a scuola,settimanalmente veniva dedicato del tempo.all'educazione civica.
I nostri genitori,molti dei quali avevano sofferto la fame nel periodo bellico,cercavano di educarci,di trasmetterci insegnamenti di vita.

Oggi purtroppo,nella civiltà del consumismo dove tutto si. usa e getta ,dove prevale ai piu' il concetto di apparire e non. essere......cosa potevamo.aspettarci?
Bastava poco,il.solo avere rispetto del senso
civico.e di.chi circonda,ed avremmo evitato di correre.il rischio di essere nuovamente rinchiusi.
O no?

Ha senso fare eventi in questo periodo? Ha senso coinvolgere ciurma di giovani il sabato sera? Ha senso chiudere per colpa di qualcuno? Invece forse ha senso far ripiombare in una crisi economica un territorio dove la disoccupazione regna sovrana e dove gli stessi giovani delle notti brave alimentano la fila di senza lavoro... bravi continuate cosi

occorre buon senso, non servono carabinieri, poliziotti e vigili a dirci di indossare la mascherina, diciamo pure che è anche colpa dei proprietari dei locali che pensano solo ad incassare....