Salta al contenuto principale
|

I Dipendenti di Ipersimply in consiglio comunale...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Le mie sono state domande sciocche.
Veramente idiote.
Il motivo?
La farsa della situazione in cui la proprietà non ha nessuna intenzione di valutare l'ipotesi di un ripensamento o di un ascolto con il comune o la provincia.
L'ipersimply di Teramo chiuderà senza rispetto e forma nei confronti di 53 famiglie?
Il tavolo sindacale dovrà avere una valenza regionale e poi nazionale. 
Deve avere un'offerta sul piatto che sia appetibile.
Sarà un nulla di fatto con un passato politico che poteva condividere altre risoluzioni.
L'unica speranza?
La tenacia dei dipendenti che per me rimangono l'unico vero esempio da seguire e imitare.
Una famiglia. https://www.youtube.com/watch?v=0XszjTofQE8&feature=youtu.be

Commenta

Commenti

non si può costringere la proprietà a rimanere aperti per forza...se hanno deciso di chiudere prima o poi lo faranno, piuttosto fate una coop. e rilevate l'azienda......

Il perché è presto detto.
L'economia concepita in questo modo é un sistema violento.
L'interessamento politico SOLO in occasione delle vicine elezioni regionali non é da meno.
O ne prendiamo atto e torniamo ad una umanità sociale o la guerra tra poveri sarà ancora più tribale come gli acquisti eseguiti con modalità di "assalto alla diligenza".

Salve a tutti,
Non voglio essere crudele ma é il mercato che richiede certi parametri, oggi più di ieri, vi voglio fare una domanda :
Da quando tempo non avete ristrutturato a 360? O signori avevate un vantaggio enorme su tutti i vostri concorrenti, ma non siete stati e non siete capaci di stare sul pezzo o anticipare le richieste sempre più semplici e più di immagie sul pubblico cliente ecc ecc ecc..........
Mi fermo é meglio, naturalmente il il dispiacere per i dipendenti è autonomi e tanta, ma il mio sesto senso mi dice che andrà a buon fine (speriamo)
Buona serata