Salta al contenuto principale
|

Terremoto nella Marsica. Scuole chiuse ad Avezzano...

2 minuti

Sito del comune di  Avezzano.
Si legge " Visto l'evento sismico del giorno 10/09/2017, con epicentro nel comune di Scurcola Marsicana di magnitudo 3.9;Ritenuto necessario in via precauzionale, al fine di verificare l'assenza di danni e per garantire la sicurezza degli alunni, procedere ad una verifica degli edifici scolastici che potrà essere effettuata dai tecnici nella mattinata del giorno 11/09/2017;Considerato che per consentire le suddette verifiche è consigliabile sospendere le lezioni delle scuole di ogni ordine e grado del comune di Avezzano;DISPONE la sospensione delle attività didattiche delle scuole di ogni ordine e grado del Comune di Avezzano per il giorno 11/09/2017".
La decisione di Avezzano è stata seguita da altri comuni della Marsica.
"Capistrello, Canistro, Celano, Civitella Roveto, Morino,Castellafiume, Civita d’Antino, Scurcola Marsicana e Tagliacozzo e ....(in aggiornamento) 

L'Ingv " Un terremoto di magnitudo Mw 3.7 è avvenuto nella zona: 3 km NW Scurcola Marsicana (AQ)"
Il terremoto è stato localizzato a

30 Km a S di L'Aquila (69753 abitanti)

45 Km a E di Tivoli (56533 abitanti)

50 Km a E di Guidonia Montecelio (88673 abitanti)

63 Km a NE di Velletri (53303 abitanti)

71 Km a SW di Teramo (54892 abitanti)

73 Km a E di Roma (2864731 abitanti)

76 Km a W di Chieti (51815 abitanti)

76 Km a SE di Terni (111501 abitanti)

77 Km a NE di Latina (125985 abitanti)

78 Km a NE di Aprilia (73446 abitanti)

82 Km a NE di Pomezia (62966 abitanti)

83 Km a SW di Montesilvano (53738 abitanti)

85 Km a SW di Pescara (121014 abitanti)

92 Km a NE di Anzio (54211 abitanti)

96 Km a E di Fiumicino (78395 abitanti)

Si legge sull'Ansa Abruzzo "

Il terremoto di magnitudo 3,9 registrato alle 21:58 nell’Aquilano, con epicentro a Scurcola Marsicana, non ha alcun legame né con la sequenza che si è attivata il 24 agosto 2016 né con la struttura relativa al sisma de L’Aquila del 6 aprile 2009: “sicuramente si è attivata un’altra struttura”, ha detto all’ANSA il presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), Carlo Doglioni. 

“Questo terremoto – ha proseguito - è avvenuto in una zona a Sud di Campotosto e vicinissima ad Avezzano, sede del terremoto del 1915: una delle zona più sismiche d’Italia”. Al momento è stata registrata una replica di magnitudo 1,8 e “nei prossimi giorni seguiremo la situazione con la massima attenzione per capire se si tratta di una sequenza oppure di due 2 eventi isolati”.

 

Commenta