Salta al contenuto principale
|

Tagli. Regione Abruzzo. Tanto sono solo studenti disabili...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Vi consiglio questa lettura.
http://www.cortecostituzionale.it/actionSchedaPronuncia.do?anno=2016&numero=275

La Corte afferma: Il diritto all’istruzione del disabile è consacrato nell’art. 38 Cost., e spetta al legislatore predisporre gli strumenti idonei alla realizzazione ed attuazione di esso, affinché la sua affermazione non si traduca in una mera previsione programmatica, ma venga riempita di contenuto concreto e reale. La natura fondamentale del diritto, che è tutelato anche a livello internazionale dall’art. 24 della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 13 dicembre 2006, ratificata e resa esecutiva con legge 3 marzo 2009, n. 18, impone alla discrezionalità del legislatore un limite invalicabile nel «rispetto di un nucleo indefettibile di garanzie per gli interessati» (sentenza n. 80 del 2010), tra le quali rientra il servizio di trasporto scolastico e di assistenza poiché, per lo studente disabile, esso costituisce una componente essenziale ad assicurare l’effettività del medesimo diritto”.

Si leggeva sul Fatto Quotidiano del 23 Dicembre 2016 a firma di Marina BoscainoLa Regione Abruzzo  aveva negato in parte il finanziamento del 50% per il servizio di trasporto degli studenti disabili alla Provincia, perché tale erogazione era prevista “nei limiti della disponibilità finanziaria determinata dalle annuali leggi di bilancio e iscritta sul pertinente capitolo di spesa”. La Corte dichiara invece l’illegittimità dell’art. 6 della legge della Regione Abruzzo 78/1978, limitatamente all’inciso “nei limiti della disponibilità finanziaria determinata dalle annuali leggi di bilancio e iscritta sul pertinente capitolo di spesa”. “È la garanzia dei diritti incomprimibili ad incidere sul bilancio, e non l’equilibrio di questo a condizionarne la doverosa erogazione.”

Ricapitolando.
Gli studenti disabili forti di una sentenza della Corte Costituzionale cosa troveranno nel primo giorno di scuola?
Gli studenti abruzzesi con disabilità grave avranno un taglio del 25% delle ore di assistenza.
Se questi sono dei Politici.
Se questi sono degli Amministratori...


…intanto i ragazzi disabili pagano per tutti…e non finisce qui…

Commenta