Salta al contenuto principale
|

Regione Abruzzo: Quella sagra non s'ha da fare, né domani, né mai...

1 minuto

LA REGIONE ABRUZZO SCRIVE AL COMUNE DI VILLAVALLELONGA DOPO LA SEGNALAZIONE DELLA SOA SULLA SAGRA AI PRATI D'ANGRO NEL CUORE DEL PARCO D'ABRUZZO IL PROSSIMO 13 AGOSTO.
QUALI AUTORIZZAZIONI RISPETTO ALLE NORME COMUNITARIE IN MATERIA DI HABITAT E SPECIE?NELLA VICINA COLLELONGO UN VERO DISASTRO AMBIENTALE.

La Regione Abruzzo, Servizio VIA, a seguito della segnalazione della SOA Onlus, ha chiesto con una nota qui allegata al Comune di Villavallelonga quali procedure ha attivato per le autorizzazioni in materia di Valutazione di Incidenza Ambientale (DPR.357/1997).L'area dove si vuole far svolgere la Sagra è, infatti, sia Sito di Interesse Comunitario che Zona di Protezione Speciale, regno di orsi e aquile reali.Nella vicina Collelongo i danni dell'incendio sono gravissimi e veramente non avrebbe senso realizzare una Sagra in un luogo delicatissimo non solo per il rischio incendio ma anche per il disturbo della fauna in un momento del genere togliendo anche mezzi e uomini da ben altre priorità per svolgere un evento ludico. La foto del capriolo morto bruciato sta facendo il giro del WEB ed è un simbolo del disastro in corso.

Ovviamente l'Associazione è pronta a realizzare specifici sopralluoghi qualora si volesse inopinatamente forzare la mano, anche con esposti nei confronti degli enti a vario titolo competenti, ivi compresa la Commissione Europea per tutti gli aspetti attinenti la direttiva Habitat 43/92/CE che ha introdotto la Valutazione di Incidenza Ambientale.Speriamo che prevalga il buon senso e che la sagra si faccia spostandola in luoghi più adatti e promuovendo il bellissimo centro storico di Villavallelonga.In allegato la lettera della Regione Abruzzo e la foto del Capriolo morto a Collelongo (tratta da facebook)

STAZIONE ORNITOLOGICA ABRUZZESE ONLUS

Commenta