Salta al contenuto principale
|

Montorio verso un Governo di Responsabilità...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

G"iuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell'interesse esclusivo della nazione"..

Ricorda la formula del matrimonio tra due persone che si amano.
Ricorda la parola data tra due uomini.
Ricorda l'intesa tra due amiche per la pelle.

Eppure l'intervista ad Ennio Facciolini, sindaco di Montorio, diviene sintesi e visione di interessi collettivi.
Una sola certezza.
Montorio sta morendo e non può permettersi un lungo periodo di commissariamento; Montorio deve portare a termine progetti per decine di milioni di euro tra il turismo sacro e quello culturale; il Museo dell'area omogenea 5; la Restart che scade a Dicembre; il Coc Regionale e le rotonde; il centro diurno di Villa Brozzi; la chiusura della Discarica di Altavilla e una segreta visione urbanistica che sta per vedere la luce.
Era una sorpresa.
Si racconta di ricatti politici, di poltronismo, di mancanza di cura, di un folle Civico che Governa senza la copertura dei partiti.
Allora?
Si tenta l'ultima carta di uno Stù immaginario.
I responsabili.
Un governo che possa offrire quel senso di appartenenza smarrito e schiacciato sotto tanti pesanti "IO".
https://www.youtube.com/watch?v=BUzyVYkf7Ww




 

Commenta

Commenti

I "governi di responsabilità" sono diventati un farsa ed hanno solo lo scopo di prolungare l'agonia.

Che pena! La cittadina è sempre stata così, caratterizzata da cinismo politico a tutti i livelli.Politica x il popolo ? Macché! !!Solo arrivismo e poltronismo! Messo in pratica solertemente sia dagli anziani che dai giovani cresciuti e pasciuti alla scuola degli anziani. Non potrà cambiare nulla. E la smettessero con i "si vabbuo' .Dapu lu faciame! Dapu' vedame"