Salta al contenuto principale

Gli incivili continuano a sporcare Teramo e la Te.Am a non raccogliere...Chi controlla?

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Foto trappole, telecamere, apertura buste, controlli del cartaceo, salutate la privacy ma fate qualcosa per la salute dei tanti teramani che pagano le tasse, raccolgono e differenziano con criteri civili, rispettando il calendario Te.Am e pensando di partecipare a una rete di società virtuosa.
La verità? Aumentano i rifiuti abbandonati mentre diminuiscono i controlli.
Le segnalazioni arrivano da tutto il territorio comunale e anche su strade statali e provinciali.
Le impressioni? Confusione e pressappochismo. 
Chi paga? Sempre il cittadino che continua a rispettare la legge....
 

Commenta

Commenti

Non serve rinunciare alla privacy per risolvere il problema e tantomeno le telecamere (che spostano solo il problema alle zone più "mistrattate" dove non ci sono telecamere)
L'unica soluzione è educare i cittadini a non abbandonare i rifiuti.
Già partendo con un articolo vero e più articolato si può inidirizzare il cittadino a un comportamento più consono.
Questo non è un articolo ma una lamentela come quella dei bimbi, senza senso.

Credo che i dati divulgati dal Comune parlino del superamento del 70 % di differenziata ( gran bel risultato ). Diamo qualche merito ai buoni cittadini alla Te Am ed al Comune.

Pienamente d’accordo con Marco, sia con quanto evidenziato, sia con quanto suggerito. D’ altro canto l’imbarbarimento di questa città non può che essere sotto gli occhi di tutti e , oggettivamente, non mi sembra che una vigilanza poliziesca possa risolvere il fenomeno.