Salta al contenuto principale
|

A Giulianova gli indici sismici sono un miraggio...

1 minuto

Come previsto e prevedibile, i cronoprogrammi per la messa in sicurezza delle scuole Pagliaccetti e Colleranesco non sono stati rispettati.

Annunciati la primavera dello scorso anno, il termine avrebbe dovuto essere il mese di dicembre 2017. E invece siamo qui a far presente che, come spesso accade, le scadenze non sono state rispettate, e che la riapertura delle scuole resta un miraggio. Ci chiediamo inoltre che fine abbiano fatto gli indici di vulnerabilità degli asili, tuttora sconosciuti.
Si è perso tempo, si sono spesi soldi, si è portato avanti un progetto del tutto sbagliato di ristrutturazione di edifici obsoleti, con il risultato che oggi tutto è ancora fermo. La soluzione della bioedilizia da noi proposta, che avrebbe garantito tempi e costi certi, non è stata considerata affatto, con i risultati che oggi abbiamo di fronte: ossia, tutto bloccato.

L’amministrazione è ormai ai titoli di coda, e di certo non risolverà la questione. Sarà dunque compito di chi amministrerà nel futuro fare fronte a questa situazione, come tante altre lasciate irrisolte dalla giunta Mastromauro. Bisognerà pensare alle soluzioni da noi proposte, ossia alla bioedilizia, che fornirà edifici sicuri con costi e tempi certi.

Margherita Trifoni Movimento 5 Stelle - Giulianova

Commenta

Commenti

In questa nazione non funziona a più nulla
Quando lo stato (in senso lato e non) é il primo a disattendere le proprie leggi e a non rispettare gli impegni ed i propri cittadini,, éora che tutto l'apparato venga smantellato da capo a piedi e ricostruito.

Risanare credo sia veramente impossibile.

Guardate Teramo, é un buco di città, non c'è verso che una straccio di amministrazione riesca a gestirla come Dio comanda, questo significa che tutto il sistema non funziona più, ed il problema é all'apice.

Buona notte.