Salta al contenuto principale
|

L'ex consigliere comunale Raimondo MIcheli racconta i motivi delle sue dimissioni...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Mazzola e Rivera.
La storia della staffetta è sicuramente epica e romantica.
Raimondo Micheli che lascia di Cappello e a Cappella il suo ruolo in consiglio comunale a Teramo senza batter politica.
Pasquale Tiberii che ringrazia, sornione. 
Il presidente Marsilio che non ha ancora premiato gli sforzi e i successi elettorali di Morra e Micheli.
Tutto rimane fermo davanti al pallino senza bocce.
Immobile come un coro di voci bianche senza eco.
La Madia che ricorda che per due anni non sarà possibile ricoprire altro ruolo da nominato.
Cosa rimarrebbe per sedare la nostra curiosità?
Ecco cosa ci ha risposto Raimondo MIcheli  https://www.youtube.com/watch?v=3YNSm2sPCS0

 

Commenta