Salta al contenuto principale
|

La montagna abbandonata. Tutto spento a Pietracamela, Prati di Tivo e Intermesoli...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Se non fossero per alcune luci degli albergatori, di qualche casa privata, di una renna di Babbo Natale che si è scrollata qualche led, il GRan Sasso sarebbe di luce lunare.
Un fascino immenso che nessuna Amministrazione, che nessun comitato, uso civico, associazione, potrà mai spegnere.
Una brutta immagine di desolazione, afflizione e mestizia che si accompagna agli impianti senza manutenzione e speranza.
Natale, neve permettendo, sarà senza sciare?
Un pacco dono che nessuno meritava e si continua a guardare la luna-
Il dito?
Versus la politica....

Commenta

Commenti

Bisogna cacciare i pessimi residenti con i loro comitati per usi civici, i loro modi provincialotti di gestire la montagna e poi si può cominciare a fare qualcosa

Si ma il dito medio!!!

Sono dagli anni 80 che sento parlare di Prati di Tivo e Prato Selva .....e basta tanto politicanente non contate un C...o nessuno .... Ormai sento solo chiacchiere di fumo. La Montagna del teramano è morta da tempo, spopolamento e chiusura di tutta l'economia per rendersi conto, andate nelle altre realtà come Ovindoli,Roccaraso, Campo Felice .....li potete notare la differenza ...(politica).

Ma se è governata da un Silvarolo con quattro ricchiappati che cosa volete pretendere? Le lucette di Natale? Ahahahah la montagna è spenta da anni.

Concordo pienamente con Fancy. Sono sempre stati così.

Lista CambiaMenti governa il comune. È questo il vero Cambiamento. Non addossate la colpa a residenti o amministrazioni di usi civici: riflettete bene.

Forse ci vorrebbe un po’ più di coscienza da parte di chi gestisce le strutture vai al bar prendi una birra ci vuole un mutuo(e questo è uno dei pochi esempi) ci vorrebbe anche uno sconto sulle tasse per le attività che si trovano in luoghi disagiati , la montagna non è solo prati di rivo o prato selva ci sono anche altre realtà che stanno peggio quindi cari politici facciamoci tutti in esame......

I residenti?
Gli usi civici?
Inutile rammentare la presenza di una amministrazione totalmente assente,di un sindaco invisible,influence,inutile e dannoso non solo per il turismo e l economia del territorio.
No,non è di chi sul territorio,malmente, vive
e cerca, faticosamente, di tirare avanti,la responsabilità di tutto ciò.
Sindaci si diventa innanzitutto per scelta personale e non per obbligo.
A fronte di tanta incapacità occorrerebbe avere il buon senso di andarsene volontariamente prima che, a calci , provvedano cittadini e non solo ormai stanchi e sfiniti.
Ritardare ancora,cocciutamente,significherebbe distruggere definitivamente l economia di un territorio condannando chi lo abita e vi lavora a sicura disfatta.