Salta al contenuto principale
|

Caos. Chi ha autorizzato i lavori di Open Fiber a Circonvallazione Ragusa alle 7 e 30 del mattino?

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Sicuramente sarà stato un nuovo dirigente.
Un professionista del profondo Nord o dell'alta Sicilia.
Un uomo o una donna preparati ma che non conoscono la geo politica sociale dei teramani.
Circonvallazione Ragusa dalle 7 e 30 alla 8 e 36 è il fronte; l'attimo prima dei saldi; la fila al bagno in un diurno dopo un concerto dei Prostac.
Eppure è accaduto.
L'ordinanza è la numero 228 del 25/10/2019 dove si autorizzava la nostra fibra iper mega veloce di poter essere installata con i lavori dalle 6 del mattino alle 18 fino all'otto Novembre.
Indovinate il delirio.
La fila arrivava a MOntorio e forse sulla Madonnina.
La soluzione?
La POlizia Locale con il centralino intasato che non era a conoscenza, non sapeva nulla.
Nessuno aveva comunicato un simile atto?
Semafori spostati per ragioni di pubblica sicurezza e traffico riaperto.
Alta professionalità e sensibilità urbana da parte degli uomini intervenuti. 
Che dire?
Nulla.
Siamo a Teramo e il dirigente sarà del profondo Nord o dell'alta Sicilia, altrimenti il problema è serio.

 

Commenta

Commenti

Una città di merda dove tutti possono fare come cazzo gli pare, questi delle fibra stanno massacrando Teramo e.nessuno interviene, bloccano strade senza avviso, bloccano marciapiedi negozi ecc.
Ma in questa città c'è un sindaco?
La polizia municipale c'è ancora ?

Non credo,il dirigente verrà dalla luna,dove non dovrebbe esserci il traffico veicolare.
Non ci sono altre motivazioni......

OK, ma questi lavori quando dovrebbero farli, di notte???

Ma a quell’ora anche se sei del profondo nord o dell’alta Sicilia sai che non puoi fare una cosa del genere perché in tutte le città è così.

Se necessario..... Si vanno fatti,anche di notte.... Ho lavorato con una ditta..... Che per non creare problemi...... Ci ha fatto lavorare di notte.......

Ma gli asfalti appena fatti, poi saranno risistemati oppure si lasceranno quelle buche "rosse"?

Purtroppo in un paesino come Teramo non si può lavorare di notte... altrimenti ai provincialotti dà fastidio...