Salta al contenuto principale

Mazzini di Teramo. Senza Vigilantes al Pronto Soccorso sono tornati i pericoli...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Caro Falconi, 

grazie per aver sollevato, insieme al sindacato Uil, il caso del taglio pericoloso dei vertici asl di Teramo, della presenza di un vigilantes nel pronto soccorso, di tanti altri vigilantes e soprattutto di quei loro passaggi dentro e fuori la pineta che impedivano il passaggio degli indesiderati.
Una presenza fondamentale che per me, operatrice sanitaria, era fonte di sicurezza e tranquillità.
Oggi quando vengo chiamata al Pronto Soccorso si respira tensione e mancanza di sicurezza.
Casi gravi che potrebbero far registrare episodi rilevanti di cronaca.
Le chiedo di non spegnere i riflettori e di far tornare il nostro luogo di lavoro un posto sicuro con tanti altri vigilantes e con maggiore rispetto per un lavoro a tutela della salute pubblica.

Lettera firmata...

 

Commenta

Commenti

Secondo me invece i vigilantes che ci sono bastano e avanzano, non mi pare di ricordare ultimamente chissà quali risse o disordini, sono d'accordo in pieno con questo taglio partorito dalla Asl Teramo...

Che ne pensa il.Direttore Generale?