Salta al contenuto principale
|

Giulianova-Alba Adriatica: Il Racket degli abusivi minaccia i turisti. " Puttana, troia...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Tutto cambia e si adatta.
L'intelligenza umana è una continua metafora e metamorfosi.
Scegliete la figura retorica o biologica. 
Una spiaggia libera e uno chalet.
La Conchiglia di Giulianova e il tratto tra il Faro e le Hawaii ad Alba Adriatica.
Che cosa hanno di simile questi due episodi.
Un pacchetto di sigarette, evidentemente falso, in mano a entrambi i ragazzi di etnia africana e l'arroganza tipicamente nostrana.
In pochi anni la consapevolezza della debolezza delle nostri leggi, l'imprinting dei falsari tra la Puglia e la Campania, ha mutato l'approccio di vendita degli africani.
Insistenti, arroganti e minacciosi.
Due episodi di cronaca, raccontano di avere come comun denominatore la  violenza.
La testimonianza è di Lucia ( nome di fantasia).

"Alba Adriatica, spiaggia libera tra il Faro e le Hawaii sulla cui riva, notoriamente apparecchiano le proprie merci, immigrati africani e indiani, sempre gli stessi da anni. Le forze di polizia lo sanno e non fanno nulla o poco.
Ieri mattina, la disapprovazione dei turisti è stata immediata perchè di colpo con la loro presenza è sparita la vista del mare.
Nasce un parapiglia immediato.
Gli africani reagiscono alle proteste in maniera sconsiderata.
Gli ombrelloni della spiaggia libera sono stati rotti con il conseguente
lancio a mare delle nostre sdraio da parte dei venditori abusivi. Chi si è preoccupato di chiamare la polizia o i carabinieri è stato minacciato " Puttana, troia, sappiamo chi sei.".

La Conchiglia, Giulianova.
Un ragazzo di colore aveva appena addobbato un pedalò di proprietà dello chalet senza permesso per vendere prodotti contraffatti.
Alla richiesta della proprietà di poter usufruire di un proprio bene , la risposta è stata sempre la stessa " Altrimenti che fai? Chiami i carabinieri? E che mi fanno ".

Alla fine con l'aiuto dei bagnini e di altri miti consigli, questa episodio di cronaca è finito senza rissa.

Che rispondere ai cittadini e ai turisti?
Come proteggere e far rispettare la legge?
Ecco, forse sarebbe bene iniziare da una nuova legge con pene più severe ed immediate.
Forse sarebbe utile dare più mezzi e uomini alle Forze di Polizia.
Forse anche i turisti dovrebbero smettere di acquistare prodotti falsi e finanziare le comunità criminali e i vari traffici paralleli.
Droga e armi. 
Iniziamo da noi stessi, a rispettare le leggi, prima di chiedere il rispetto delle stesse?

 

Commenta

Commenti

"In pochi anni la consapevolezza della debolezza delle nostri leggi ha mutato l'approccio di vendita degli africani."
Fantastico, ecco in due righe chiarito il tutto !
Uno Stato governato da traditori del popolo italiano sta distruggendo l'Italia.
Politici, pensate ai vostri figli, ai vostri ragazzi con il record di disoccupazione giovanile !!!
Poi, tutti insieme, aiuteremo i popoli alla fame, e solo quelli, direttamente nella loro terra.
Politici, fate quello per cui vi abbiamo eletto.
Ma e' come chiedere ad una gallina di recitare al contrario La Divina Commedia...

il problema è che l'italia ( con la minuscola ) è diventata il paese di bengodi per trafficoni e delinquenti che sanno benissimo che rimarranno tutti impuniti.
Parliamo di "leggi più severe" poi danno i permessi premio ad assassini & Co., premiarli perchè ? perchè hanno ammazzato qualcuno ?
Ma il problema dell'Italia è lo "ius soli " ? oppure i tanti decreti salva Banche perchè qualche politico ci mangia sopra ?
L'Italia è allo sfascio totale e non se ne verrà fuori.

Ma fatemi capire: un bagnante vede un abusivo che espone la merce su di un pedalò, con arroganza e maleducazione palesi e che fa? Compra lo stesso la sua merce? Magari lo stesso bagnante che non si risparmia frasi razziste su facebook e declamazioni di idee patriottiche appena può? Poi compra lo straccio contraffatto?
Allora ci meritiamo tutto. Ci meritiamo tutto ciò, ci meritiamo le parolacce e ci meritiamo il degrado.

Solo i cittadini onesti devono aver timore della legge.

Pienamente d' accordo: cominciamo da noi stessi a non finanziare i soggetti, anche sotto forma di elemosina, contribuendo al rispetto di leggi di cui invochiamo L' applicazione

Bene, bene... e pensare che il grande Mattarella ha paragonato costoro ai nostri emigrati a Marcinelle. Se qualcuno avesse dato a questi signori una seggiolata tra i denti? Eccesso di legittima difesa?

Non comprare, Non finanziare. Se sulla bonifica del Tronto adolescenti nigeriane vendono il corpo alle 9:00 di mattina è perchè qualcuno compra quel corpo anche a quell'ora.

Se non ci fosse la domanda, non ci sarebbe neanche l'offerta... Un pó come la prostituzione, la droga, le armi, il lavoro nero e l'evasione fiscale...
Sono assolutamente d'accordo nel dare piú potere alle forze di polizia e aumentare il controllo del territorio, ma sono anche sicuro che se nessuno di noi violasse continuamente la legge acquistando da 'sta gente, questi sarebbero giá spariti da un pezzo..

tutto questo lo sapete perché accade perché tra di noi non ci difendiamo pensiamo alle cazzate del calcio tra teramo e Giulianova la si sappiamo menarci giusto?
ma uniamoci e quando accade queste cose rompiamogli il c...... in acqua come gli ombrelloni.
ricordatevi loro sono uniti noi no questo è il popolo italiano da vergogna

Ah il rispetto della legge, questo sconosciuto!
Così come l'italico natio, anche l'immigrato si adatta all'illegalità, se questa è permessa e tollerata.

Arresto fino a 6 mesi o ammenda fino a 516€
"Abusiva occupazione di spazio demaniale" previsto dall'art. 1161 del Codice della navigazione, il quale sanziona chiunque arbitrariamente occupa uno spazio del demanio marittimo o aeronautico o delle zone portuali della navigazione interna, ne impedisce l'uso pubblico o vi fa innovazioni non autorizzate, ovvero non osserva i vincoli cui è assoggettata la proprietà privata nelle zone prossime al demanio marittimo od agli aeroporti.

Che schifooooo

A.A.A. - Ambulanti Africani Autorizzati
i più arroganti, ineducati, aggressivi e prepotenti sono proprio Loro, che hanno ottenuto dai Municipi L'AUTORIZZAZIONE a vendere in spiaggia per tutta la stagione (concessione governativa circa 100 euri ).
Con questo pezzo di carta in tasca si sentono AUTORIZZATI a insolentire i VILLEGGIANTI, a fregarsene delle "forze" di polizia impotenti perché AUTORIZZATI!
Verosimilmente queste personcine ignoranti (delle regole), presto passeranno dalle parole ai FATTI, perché Loro sono giovani e forti e noi sempre più vecchi e malandati.
Com'è triste Venezia
Aznavour

Le leggi ci sono devono solo essere applicate da parte dell'amministrazione comunale.
Se non credete andate a vedere.
SESTO STA DIVENTANDO UN MODELLO PER IL CONTRASTO AL DEGRADO E ALL'ILLEGALITA'
Su Rai 3 un servizio sul record di allontanamenti e daspo urbano a Sesto San Giovanni, i primi effetti sono evidenti come segnalano i cittadini. Molti altri comuni stanno seguendo il nostro esempio!
CONDIVIDI QUESTO VIDEO E METTI MI PIACE ALLA PAGINA Roberto Di Stefano PER AVERE AGGIORNAMENTI SULLA NOSTRA ATTIVITA'