Salta al contenuto principale

Abruzzo. Secondo caso di paresi facciale ( settimo nervo cranico) o sindrome di Bell da post vaccino da Covid 19....

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Secondo caso in Abruzzo di paresi facciale del settimo nervo cranico con molte probabilità da post vaccino covid 19.
Dopo il primo episodio a L'Aquila, questa volta è stata ricoverata al Mazzini di Teramo, reparto di Neurologia, un'operatrice sanitaria che ha registrato la disfunzione lieve del nervo che regola i muscoli facciali che in molti sintetizzano come sindrome di Bell, poche ore dopo la somministrazione del vaccino contro il covid 19.



 

Commenta

Commenti

Rientra tra le controindicazioni e non è grave, regredisce in pochi giorni. Probabilità 1 su 1000

nel 30% dei casi la paralisi è permanente, spero che l'infermiera rientri nel restante 70%.

Già due casi di sanitari uno all .Aquila ed uno a Teramo......causalità?

Classico esempio di mala-informazione. Nel titolo si afferma la diretta correlazione tra il vaccino e la patologia mentre invece nel testo dell'articolo si riporta la "probabilita'" tutta da dimostrare. Una dimostrazione di terrorismo psicologico molto vicino al negazionismo. COMPLIMENTI

Caro Vinicio, io mi vaccinerò,
Caro Vinicio fa parte delle controindicazioni.
MI stia bene e si vaccini anche contro le lettere maiuscole, chi urla ha sempre torto.