Salta al contenuto principale
|

Ospedale Mazzini. Terra di nessuno. Ieri il pianto di un disabile...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

La lettera di un disabile che ringrazia i Vigilantes dell'ospedale Mazzini per la vicinanza e la sensibilità.
Una lettera che racconta di auto parcheggiate nel posto dei disabili, di auto sullo scivolo per disabili, di auto che ostacolano il passaggio delle ambulanze, di auto sulle strisce pedonali, di auto in seconda o terza fila.
Una lettera che non si vergogna di nascondere un pianto di rabbia per non essere riuscito a uscire con la propria auto e per aver dovuto chiedere aiuto. 
"L'Ospedale Mazzini, ci dice Luca, costretto sulla sedia a rotelle dopo i postumi di un incidente stradale, è un percorso di guerra, l'unica ancora di salvezza sono quei signori Vigilantes e quelle signore della reception con la divisa che ti accolgono e ti aiutano.
Angeli contro l'inciviltà"

Il nostro è un continuo appello alla Polizia Municipale di Teramo che può essere comprensiva con il luogo e gli ospiti ma non con chi parcheggia negli stalli delle persone speciali o sugli scivoli dei marciapiedi o come intralcio alle emergenze.
A quando le sanzioni?
 

Commenta

Commenti

...ciao, ....penso che noi tutti dovremmo vivere un giorno, un solo giorno, su una sedia a rotelle e essere lasciati soli in piazza Martiri, così come gesto di educazione civica, credo che non dimenticheremo più questa esperienza e ci comporteremmo sempre di conseguenza, altrimenti rimane la sanzione durissima incivile quella di giustificare gli spaccatori seriali dei vetri delle automobili per questi automobilisti senza cuore...se lo facessero...ciao

un carro attrezzi e via....

Un deterrente ..........distaccare permanentemente un vigile urbano nelle ore diurne.

Salve ,non c'è da meravigliarsi a mio avviso, centro commerciale; parcheggi a gogo', eppure parcheggiano nei POSTI RISERVATI ai Disabili per mettere la vettura il PIÙ vicino possibile all'ingresso.(poi magari all'interno del Centro percorrono kilometri a piedi.N.b. non s

Ma non potrebbe essere una soluzione attribuire le funzioni di ausiliari del traffico ai vigilantes?