Salta al contenuto principale
|

Fuori subito gli indici sismici della Noè Lucidi e della Michelessi...

1 minuto

Una premessa.
Le scuole Noè Lucidi e Michelessi sono edifici scolastici compresi nel teorema amministrativo della Ragionevole Sicurezza.
Superiore a o,2.
Tutti tranquilli.
Parola di Nicole che ha visto e sentito.
Le domande senza risposta.
Caro sindaco Brucchi, risulta essere vero che la scuola elementare Noè Lucidi, dove i teramani hanno speso milioni di euro, ha un nuovo indice più basso del precedente?
Intorno a 0.5 contro un quasi 0,7?
Risulta essere vero che i dati vi sono stati consegnati 30 giorni fa e riposano nella cartelletta segreta del dirigente Remo Bernardi?
La famosa agenda rossa?
Sulla Michelessi anche Nicole stende un velo pietoso.
Nicole sa,  ma il sindaco Brucchi come potrebbe riaprirla senza sapere l'indice in maniera ufficiale?
Si attende l'ingegnere Godot mentre tra due giorni le scuole saranno riaperte.
Esiste l'imbarazzo amministrativo?
Quella figura retorica emotiva che supera le bugie di forma?
I comitati e i cittadini per quanto tempo sono disposti a continuare gli inutili e ripeto, inutili tavoli tecnici con la politica e i dirigenti compiacenti?

...e non finisce qui...
 

Commenta

Commenti

|

Finisce, Giancarlo.
Finisce che i nostri figli andranno a scuola altrove.
Finisce che chi ha avuto la sventura di acquistare casa a Teramo la (s)venderà e se ne andrà.
Dignità e responsabilità prima di tutto.
Si badi, non da parte di chi ci amministra (che rappresenta lo specchio della teramanità), ma da parte di tutti i genitori: i nostri figli non possono crescere (o meglio sopravvivere) in una città morta, anche e sopratutto culturalmente.

|

V settore, lavori segreti anziché pubblici

|

Noè Lucidi...
... sempre detto che la cosa non mi convince...
Perché tanto interesse proprio per quella scuola da parte del Comune?
Cosa c'è dietro?

|

Tanto non crolla niente....

|

Nicol dove sei il gatto ti ha graffiato!!!😂😂😂😂

|

nella cartelletta segreta delle scuole.... ci sará anche il segreto di come il dirigente sia a contratto rinnovato annualmente.... evviva l'autonomia della dirigenza pubblica. questo è il vero schifo sul quale chiudiamo gli occhi. come possiamo pretendere trasparenza e competenza nella nostra città?