Salta al contenuto principale
|

Che fine ha fatto la vera Coppa Interamnia?

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Due immagini che fanno male nella 47esima edizione della Coppa Interamnia.
Il ragazzo cerca la palla nell'erba del campo della Molinari.
Nessuna panchina per gli atleti.
Linee che si vedono a malapena.
Gli atleti dell'Uzbekistan si montano le porte da soli. 
Al campo centrale ancora il nulla.

Come siamo arrivati a questo punto?
Che fine ha fatto la vera Coppa Interamnia?
Quella degli anni 80; quella delle oltre 400 squadre; quella che faceva parlare di TEramo in tutto il mondo; quella degli amori e delle spillette dei giapponesi e della collezione di autografi; quella degli eventi culturali e delle manifestazioni collaterali.
Chi ha ucciso la Coppa Interamnia?https://www.youtube.com/watch?v=DB3eORXneBI


 

Commenta

Commenti

Guardate le vetrine degli uffici della Coppa e del Turismo: neanche i 20 euro per un lavavetri per togliere polvere e ragnatele!
Le cause? Certo la crisi , economica e politica, ma anche il fatto che le cose, se sono pubbliche, non si possono gestire a vita...l’entusiasmo e la fantasia, purtroppo si consumano...e poi , infine, si spengono.

Sempre con il massimo rispetto per gli infaticabili organizzatori, io ritengo che la Coppa ha un numero di squadre veramente esagerato.
Come tutte le cose troppo grandi e' difficilissimo gestirla e curarla come si dovrebbe.
Riportare il tutto a numeri piu' logici e farla con cadenza biennale o piu' sarebbe meglio e addirittura accrescerebbe il valore sportivo della manifestazione.
Vincere la "Coppa Interamnia" dovrebbe essere
un po' come vincere il Mondiale per i calciatori.
Invece...

Vera TV

Montauti sa come e perché. Chiedeteglielo però guardandolo fisso negli occhi.

Li sold

Teramano
Lei ha pienamente ragione. E per il cinquantesimo Montauti vorrebbe mille squadre! Egli confonde il numero con la qualità... Dovremmo fare le cose in proporzione ai nostri mezzi... Ovvero PICCOLE cose.

Teramano
Lei ha pienamente ragione. E per il cinquantesimo Montauti vorrebbe mille squadre! Egli confonde il numero con la qualità... Dovremmo fare le cose in proporzione ai nostri mezzi... Ovvero PICCOLE cose.

E di che vi stupite? It's Teramo.

Condivido il commento del Sig. Teramano. Aggiungerei inoltre una maggiore valorizzazione dello Slogan coniato dagli stessi organizzatori "Teramo, città aperta al mondo", felice intuizione che andrebbe ripresa in un momento storico per il nostro paese bisognoso di conoscere e di approfondire le culture appartenenti ad altri paesi attraverso iniziative culturali. Questo aspetto nella Coppa ha avuto un suo valore che però nelle ultime edizioni ha perso importanza.

@Amen...la ringrazio.
Ho letto solo ora le dichiarazioni di Montauti sulle...1.000 squadre !
Spero sia una battuta...ma se non lo fosse sarebbe una delusione per me, ma spiegherebbe meglio di mille parole il perche' la Coppa e', parere personalissimo, cresciuta malino.
E' una manifestazione sportiva in primis. O no ?
E se lo e' deve rispettare tutti i canoni dello Sport : ordine, disciplina, organizzazione, rigore !
Non trasformiamola in un'invasione di squadre con ragazzi buttati qua e la' a dormire, con pochi controlli ecc.
Poche squadre, selezionate, le migliori del mondo.
Ragazzi e ragazze che vagano di notte semi ubriachi senza controllo non lo chiamerei Sport.
La Coppa Interamnia potrebbe essere si' una kermesse unica al mondo, un gioiello.
Basta pochissimo.
Un bel paio di forbici...

Chi ha ucciso la Coppa?
Ma è così facile!!!
Si chiama Unione Europea, suo fratello Euro e sua sorella Austerità

Iniziata con le migliori intenzioni........man mano, con il passare degli anni, si è trasformata in un puro business a vantaggio di pochi....o forse di uno.
La parte meramente sportiva è mancante da tanto tempo!!!!

È diventato uno spettacolo squallido....tanto vale farla finita.