Salta al contenuto principale
|

Senza speranze. La Cabinovia dei Prati di Tivo forse tornerà a funzionare nei primi giorni di Luglio...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Le parole sono importanti.
Un ente Istituzionale come la Provincia scrive di  auspicare l'apertura,  anzi, di sperare di poter aprire la cabinovia dei Prati di Tivo, anzi e tre, di ipotizzare l'apertura entro fine Giugno o nei primi giorni di luglio.
Vi rendete conto?
Ipotesi. " Un'ipotesi (dal greco antico ὑπόθεσις hypothesis, composto da hypo, "sotto" e thesis, "posizione", ovvero supposizione) è la premessa sottesa ad un ragionamento o a una dimostrazione.

« Un'ipotesi è una frase la cui verità è momentaneamente presunta, il cui significato è oltre ogni dubbio. »(Albert Einstein)


Salterà tutto il mese di Giugno e forse i primi giorni di luglio?
Che dire?
Nulla.

" Si è riunita questa mattina l’Assemblea della Gran Sasso Teramano la società che gestisce la cabinovia ed è proprietaria degli impianti sciistici di Prati di Tivo e Prato Selva.Mentre prosegue l’attività per il risanamento finanziario che, come ribadito ai soci dal presidente Renzo Di Sabatino, ha come obiettivo quello di tornare ad affidare la gestione degli impianti a soggetti privati (attraverso un bando pubblico), questa mattina, sono state messe a punto ed approvate le iniziative per la riapertura estiva della cabinovia riapertura che viene ipotizzata tra fine giugno e primi di luglio.“La Provincia sosterrà economicamente la società per garantirgli la necessaria liquidità nella fase di avvio della stagione estiva” sottolinea il Presidente che aggiunge: “ma come abbiamo verificato in questo anno di gestione diretta gli impianti possono avere una loro sostenibilità economica e il bando per i privati potrebbe diventare più appetibile se oltre agli impianti di risalita e alla cabinovia potessimo garantire altri tipi di servizi. Un ragionamento che stiamo facendo con le amministrazioni locali soci della Gran Sasso”.In vista dell’apertura estiva, quindi, questa mattina sono stati pubblicati dalla Gran Sasso Teramano i bandi per la selezione del personale a tempo determinato (sette unità con qualifiche specifiche) e anche quello per la ricerca di un nuovo liquidatore visto che Sergio Saccomandi è dimissionario: i bandi sono consultabili al seguente link

http://trasparenza.gransassoteramano.it/index.php?id=16

Oltre alla Provincia, che detiene il pacchetto di maggioranza, sono soci della Gran Sasso la Camera di Commercio, i Comuni di Pietracamela e Fano Adriano, le Amministrazioni separate per i beni di uso civico, la Regione Abruzzo

Commenta