Salta al contenuto principale

Psicosi da Coronavirus. Scatta il protocollo a Chieti e Teramo ma è solo influenza...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Ieri pomeriggio a Chieti, quando un uomo di 43 anni, si è presentato spontaneamente al pronto soccorso lamentando sintomi influenzali e febbre; questa mattina a Teramo.
Tutti risulteranno affetti da influenza. 

Il  Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione ha specifica che "  - E’ risultato negativo al contagio da Coronavirus anche il test effettuato dall’Istituto Superiore di Sanità sui campioni biologici prelevati al 43enne ricoverato all’ospedale di Chieti in regime di sorveglianza sanitaria. L’esito è stato comunicato pochi minuti fa a Jacopo Vecchiet, Direttore delle Malattie Infettive, dove l’uomo si trova da ieri pomeriggio.
Il paziente, affetto da una normale influenza, sarà dimesso non appena la sintomatologia sarà risolta e la febbre scomparsa.
La notizia, accolta con grande sollievo, pone fine alle preoccupazioni e all’allarme generate nel capoluogo teatino dopo che era stato reso noto il caso sospetto approdato al “SS.Annunziata”.

“L’allarme è cessato - commenta Thomas Schael, Direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti -  e siamo tutti rasserenati dall’esito negativo del test. La nostra Azienda si è trovata pronta ad affrontare una possibile emergenza, e l’organizzazione ha funzionato, dando prova di efficienza e assoluta  garanzia per la salute pubblica. Desidero ringraziare per l’impegno e la capacità dimostrata tutto il personale e le figure coinvolte, e in particolare il Pronto Soccorso, con il Direttore Antonio Iacovella, l’Unità operativa di Malattie Infettive, con il Direttore Jacopo Vecchiet, e Arturo DI Girolamo, del Risk management”. 

Dopo Chieti, risponde Teramo con un caso similare  che ha toccato una coppia di viaggiatori arrivati dall'Argentina ma che avendo fatto diversi scali e presentando sintomi influenzali sono stati ricoverati come da protocollo al reparto di malattie infettive dell'ospedale di Teramo.
Tutto in maniera prudenziale e con una professionalità esemplare. 
Risultato?
Influenza. 
Brodo e riposo. 

 

Commenta