Salta al contenuto principale
|

A Processo un dipendente del comune di Nereto per truffa...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Il reato è previsto e punito dagli art. 81 capoverso, 640 co. 1 e 61 n.9 del codice penale, perchè, nella qualità di dirigente responsabile del settore tecnico del comune di Nereto e quindi di pubblico ufficiale avrebbe con artifici e raggiri consistenti nel prospettare ai cittadini ed ai tecnici, che si rivolgevano al suo ufficio, la possibilità di lasciare cifre in contanti che sarebbero state usate per i pagamenti delle pratiche urbanistiche.

Siamo di fronte al colpo del secolo?
Dopo la caduta del comune di Nereto, un'altra presumibile frattura etica e morale. 

Le cifre ricostruite dal procuratore Andrea De Feis.
Quasi seicento euro, poi ancora, altri 200 euro, poi, 330 euro, poi, 426 euro, poi, ancora altri 100 euro e infine altre volte.
Il processo al diligente dirigente sarà in diligenza il 12 Febbraio del 2018 alle ore 12.
Questo articolo, per chi legge, non prevede nessun diritto di segreteria.
Tutto offerto da noi. 
 

Commenta

Commenti

non accettava bancomat o carte di credito?