Salta al contenuto principale

LOng Covid. Gli effetti a lungo termine del post malattia in un gruppo social...

di Giancarlo Falconi
3 minuti

Tutta la mia famiglia (sette persone) è stata colpita dal Covid... Io il più anziano 67 anni e mia moglie 66(ricoverati in ospedale per 1 mese) mio figlio 37 (addirittura in rianimazione) mia figlia di 34 sintomatica, mio genero 34 paucisintomatico e due nipotini uno di 6 anni e 1 di 4 mesi. Noi che siamo stati ricoverati e mia figlia presentiamo tutti sintomi da long covid e soprattutto stanchezza, dolori diffusi, fiato corto, lieve deficit memoria recente, ansia e insonnia. Per fortuna ci siamo ancora e vogliamo ripartire...".

Sono le parole del dott. Nicola Serroni, direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell'asl di Teramo.
Una testimonianza che si aggiunge alle centinaia di tracce riportate nel gruppo social " Noi che il Covid lo abbiamo sconfitto.Sindrome Post Covid #LongCovid" https://www.facebook.com/groups/3044276745637072/permalink/4166312036766865
Creato da Morena Colombi con l'intento di non creare un gruppo di discussione ma di condivisione.
Scrive Morena" la differenza è sostanziale perché si vuole dare risalto ai problemi a cui tutti possono andare incontro dopo una "guarigione ufficiale" e quindi si tenta di non diventare invisibili al S.s.n".

L'ultimo post mentre scriviamo è di Valentina Camilletti.
 

Ho avuto il covid a inizio dicembre. Durante la fase acuta (10 giorni) non ho mai tossito, respiravo molto affanosamente e velocemente, avevo un fortissimo mal di testa che non passava con nessun medicinale, dolore fortissimo al petto, alle braccia e alle gambe, mal di gola, febbre solo un paio di giorni, stanchezza estrema, perdita di gusto e olfatto. Una volta spariti i sintomi sembrava poi mi stessi riprendendo. Dopo due settimane è iniziata l'odissea del long covid:

- brain fog

- perdita di memoria (prima potevo imparare pagine di libri a memoria, poi non mi ricordavo il mio numero di telefono). Sembra però memoria più recente.

- mal di testa fortissimo

- sensibilità a suoni e luci

- totale mancanza di concentrazione

- stanchezza estrema

- forti dolori muscolari a braccia e gambe

- difficoltà respiratorie

- forte dolore al petto

- battito cardiaco irregolare

- problemi del sonno

- perdita di capelli

- eritema cutaneo

- debolezza delle mani (facevo fatica a versare l'acqua nel bicchiere o a cucinare)

- perdita di sangue dal naso ogni singola mattina per 4 mesi. Ora capita più raramente.

Vivo in Danimarca, dove mi hanno mandato a fare riabilitazione in un centro neurologico. Ho fatto una riabilitazione fisica per riuscire a respirare meglio e una cognititiva (brain break). Sono stata in malattia due mesi, tornando poi gradualmente a lavoro. Molti dei sintomi sono decisamente migliorati, i dottori non possono garantirmi che continuerò a migliorare, dicono che alcune persone sono ritornate "indietro". Non sanno se riuscirò a recuperare tutto completamente, ma non mi sento più come prima. Ho dovuto cambiare totalmente le mie abitudini e stile di vita, perchè non riesco a fare più di una cosa alla volta, ancora oggi non posso tornare ad allenarmi, ma posso iniziare ad andare a fare delle camminate. Tutto questo solo sotto dal punto di vista "fisico".

Alcuni di voi hanno avuto esperienze simili? Una volta presa la via della ripresa avete poi ricominciato a stare male? A chi ha avuto la fortuna di poter già fare il vaccino, i vostri sintomi sono migliorati / svaniti dopo?


Mai abbassare la guardia. Mai.

Commenta

Commenti

"Alcuni di voi hanno avuto esperienze simili? Una volta presa la via della ripresa avete poi ricominciato a stare male? A chi ha avuto la fortuna di poter già fare il vaccino, i vostri sintomi sono migliorati / svaniti dopo?"

Non capisco se siete seri o è diventato l'angolo umoristico.

Il virus mi a colpito 5 mesi fa, mi sono sentito male come una influenza normale che o avuto altre volte, anzi un po’ di meno male delle altre volte, sono andato a fare l’è analisi per diabete e i risultati dicono che o avuto il virus e che ciò i anticorpi, se non era per l’analisi non l’avevo saputo, per me è stato come un raffreddore, io ciò 64 anni, diabetico e anche operato nel cuore.

In Gran Bretagna, paese europeo con la più alta percentuale di vaccinati, sono cominciati a crescere contagi e sopratutto ricoveri. In Israele, paese con altissimi numeri di vaccinazione, abbiamo il 30% di morti in più nella fascia 20/30 anni rispetto agli anni passati. In Italia infine abbiamo gli stessi identici numeri di contagi e morti dell'anno scorso nonostante adesso ci sia mascherina, coprifuoco, chiusure indiscriminate e sopratutto i magici "vaccini". Ancora non capite?