Salta al contenuto principale

La buona scuola teramana.Polemica tra i genitori e la dirigente scolastica sulle mascherine...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Ascoltiamo le ragioni di alcuni genitori della scuola media Zippilli di Teramo.
" La problematica è inerente la richiesta di poter utilizzare mascherine diverse da quelle propinate dalla scuola così come stabilito dal DPCM 3 Nov. 2020.
La dirigente scolastica della Zippilli ha  glissato ricorrendo alla modifica del Regolamento adottato in sede di consiglio d'istituto. In sintesi tutto ciò sarebbe possibile ma solo nei casi da lei disposti.
La richiesta voleva essere anche un monito alla modalità sino ad ora adottata dalla Preside. Cioè i bimbi arrivano sino all'ingresso di scuola con le proprie mascherine e poi se le tolgono e gli vengono fornite brevi manu le mascherine in dotazione. Proprio per questo motivo abbiamo richiesto di poter far entrare i bimbi con le mascherine senza che  nessuno tocchi e quindi possa inavvertitamente contaminare le stesse mascherine. Cosa possiamo fare per far valere le nostre ragioni?".


Cari genitori, noi de I Due Punti abbiamo letto la delibera di approvazione del regolamento scolastico che porta la data del 22 Dicembre 2020.
Quando si legge che
" La mancata osservanza delle norme contenute nel presente regolamento può portare all'irrogazione di sanzioni disciplinari sia per il personale della scuola che per le studentesse e gli studenti con conseguenze, per questi ultimi, sulla valutazione intermedia e finale del comportamento".

In sintesi, una nota di condotta?
Quindi se un ragazzo ha una mascherina che protegge meglio, tipo FFp2, deve comunque toglierla e indossare un presidio sanitario messo a disposizione dalla scuola?
La stessa mascherina dei ragazzi perderebbe efficacia e sarebbe totalmente inutilizzabile dal punto di vista sanitario. La scuola dovrebbe semplicemente mettere a disposizione le mascherine a chi ne fa richiesta per tanti e svariati motivi e lasciare la libertà ai genitori di provvedere alla sicurezza die propri figli rispettando tutte le norme del dpcm. 
Un punto d'incontro?








 

Commenta

Commenti

Le mascherine dovrebbero essere fornite dalla scuola e dovrebbero essere di tipo ffp2 o ffp3.
Dovrebbero essere fornite dalla scuola (anche brevi manu, utilizzando tutti i dpi del caso) perchè è l'unico modo per avere sempre la certezza di utilizzare mascherine nuove e quindi efficienti.
Le chirurgiche o le pezze da culo fashion non servono.

Una proposta sensata la vostra, un punto d'incontro che spero venga accolto dalla preside.

E chi lo dice che poi tutti i genitori cambieranno la mascherina ogni giorno ai propri figli??? Ma fatela finita a fare sempre polemiche perché non avete un cazzo di niente fare durante tutto il giorno.
Su questo punto ha fatto bene la dirigente che tra l'altro neanche stimo.. ma ha fatto bene.

La buona scuola e La meglio gioventù dei bevuti
I protettivi genitori si occupano e preoccupano delle mascherine e della incolumità dei piccoli
Tuttavia sembra che prestino poca attenzione ai propri figli adolescenti
Oggi è zona gialla in Abruzzo, sono le ore 17 del 7 gennaio ed io, spigolando per il centro storico, mi sono imbattuto in molti, moltissimi giovani che davano la netta impressione di aver mandato giù drink a ripetizione
I loro occhi arrossati, le palpebre calate, la loro Euforia triste, così scaldati e vocianti, mi hanno convinto della loro "contaminazione" alcolica
Com'è triste Venezia
Aznavour

Come è triste Venezia

I genitori scaricano tutte le loro problematiche sulla scuola : a scuola i ragazzi sono presenti per 6 ore al giorno le altre 18 sono con i genitori. Se i genitori sono così anche i loro figlioli sono così. Pretendono dalla scuola nel suo essere risolva loro tutte le loro frustrazioni e problematiche, se potessero li lascerebbero a scuola anche tutto il giorno dalle 8 alle 20,00.