Salta al contenuto principale
|

Sara Marcozzi" Legnini si vergogna del PD e ha votato la Fornero". Ginoble critica il mancato coraggio...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Per il candidato Legnini sarebbe già un trionfo riuscire a recuperare i delusi del PD, il suo partito di cui oggi si vergogna così tanto da nasconderne il simbolo. Lo stesso PD che in Abruzzo ha demolito la sanità pubblica e che al governo del Paese ha distrutto lo stato sociale con il Jobs Act e l'abolizione dell'art. 18. Legnini oggi ha la pretesa di porsi come alternativa credibile ma ricordiamo che, da senatore PD, voto' a favore della Riforma Fornero, che ha gettato nella disperazione migliaia di lavoratori, e a favore del decreto IMU Bankitalia, provvedimenti ai quali il Governo del M5S sta mettendo riparo.” Così Sara Marcozzi, candidato presidente per il M5S in Regione Abruzzo.

In seno al coordinamento del Pd di Teramo per la presentazione delle liste regionali, ( i candidati l’Assessore Regionale uscente alle Politiche Agricole e di Sviluppo Rurale, Dino Pepe, il Consigliere Regionale uscente, Luciano Monticelli, il Presidente del Consiglio Comunale di Roseto degli Abruzzi, Teresa Elena Ginoble, il Direttore del Sian (Dipartimento di Prevenzione di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) della Asl di Teramo, Maria Maddalena Marconi, il Sociologo e Responsabile dei Servizi Sociali della Comunità Montana della Laga, Gianni Di Giacomantonio, l’Avvocato di Silvi, Maria Grazia Marinelli, e la Segretaria del Cicolo Pd di Giuliamova Paese, Ana Marà), l'onorevole Tommaso Ginoble e il segretario provinciale, Gabriele MInosse, rispondono alla  visita di Salvini, criticano il mancato coraggio di chi ha deciso di candidarsi nelle liste civiche e ritornano sul caso Bim.
https://www.youtube.com/watch?v=Z3pcMgUES9o


 

Commenta

Commenti

Bene

Ma a Ginobile perché non gli mettete la scoppola da Cardinale ed a Minosse la tunica da chierichietto!!??

vengo anc'io, non tu no, ma perché? perché no!

Il movimento 5 stelle sta mettendo riparo? Ma in quale film?
La Marcozzi smetta di parlare di politica nazionale e parli dell'Abruzzo se ha qualcosa da dire.
Figuracce come quella fatta su La7 cerchi di risparmiarsele.

La Marcozzi cosi' sta legittimando Legnini.
Vedremo se arriverà al 20 per cento.
Il vero candidato 5 stelle per l'Abruzzo non doveva essere lei. Non vincerà e forse sarà addirittura terza.

Con i brillanti risultati che i5S stanno conseguendo al governo altalenando tra giacobinismo e appiattimento su posizioni di destra
estrema del loro socio,la signora Marcozzi dovrebbe essere meno acida.