Salta al contenuto principale
|

Quanto è difficile entrare al Ruzzo...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Entrare al Ruzzo per concorso è difficilissimo. Le domande sono difficilissime, dettate da una commissione che ha come vanto alle spalle, una carriera fatta di successi e il canto di un acquedotto senza debiti e con le infrastrutture perfette. Il Ruzzo non ha come molte società pubbliche debiti a dismisura; non ha creato anni dopo anni, certificati dall'ente d'ambito, milioni di appalti senza prove documentali. Il Ruzzo di Teramo è un esempio italiano fatto di sobrietà e intuito imprenditoriale. Una ricerca continua per merito dei suoi dirigenti e di tutto l'apparato amministrativo. 
Non si entra su raccomandazione politica. Non si viene assunti con il test della carriola o spinti, dal politico di turno. Il diritto pubblico è la prima tavola di un assioma etico e morale. La commissione per assumere un direttore tecnico non è fatta di membri interni ma ovviamente, da un'agenzia esterna che ha il compito di selezionare il migliore. Nessuna domanda assurda su, per esempio, ci parli di una delibera numero tot dell'anno tot, sarebbe un'offesa all'umano intendere, dettata da piccoli uomini.
Solo il meglio per una società sana come il Ruzzo.
Sarà bandito un nuovo concorso e il corso e ricorso teramano tornerà a scorrere. 

Commenta

Commenti

boh.....dubito che sia cosi' difficile.......
(sarcasmo).....

Sig Giancarlo, trovo giusto da parte sua stare con il fiato sul collo a questi enti ma per amore di verità devo dirle che proprio ieri ho avuto una rottura del contatore in centro storico ed ho chiamato il numero verde della Ruzzo. Nel pomeriggio è arrivato subito un tecnico molto gentile che ha riparto il guasto. Devo riconoscere che c'è stata efficienza. Almeno nel mio caso

Uno dei tanti incubatori di voti tanto cari ai politici de noartri

oltre 100milioni di euro di debiti...e la domanda...cosa deve fare il ruzzo?Niente!L'acqua è gratis ,non paga nulla ai paesi delle sorgenti e le concessioni statale sono quasi gratis,il trasporto è gratis visto che scende per gravità...giusto il costo di contatori..irisorio che poi cambiano ogni 50anni...come li ha fatti quei 100milioni di debito se non assumendo gente inutile dettato dalla politica che ha bisogno delle sue clientele?

@daniele Sante parole, complimenti per la chiarezza. Condivido a pieno