Salta al contenuto principale
|

Teramo: Un lavoro fatto con i piedi in Via Veneto.

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Perchè ci volete offendere?
Non ci sono i soldi per le strade?
Lo sapevamo.
Non ci sono i soldi per le buche?
Lo sapevamo.
Non ci sono i soldi per abbattere gli alberi pericolosi?
Lo sapevamo.
Non ci sono i soldi per il sale, per pagare le passate ditte del piano neve?
Lo sapevamo.
Ma, via Veneto si meritava di essere rispettata.
Non è possibile un simile lavoro.
Un anziano muratore al passaggio si è sentito male dall'imbarazzo.
Ci ha detto " Il mio vecchio maestro mi avrebbe dato un calcio nel sedere per un simile lavoro. Ci voleva la sabbia".
Vi prego, dignità.
 

Commenta

Commenti

ok, però chi lo sa fare con le mani perchè non ci mette rimiedio e aggiusta bene??'...tutti a parlare e fotografare....

Cambiano i musicisti ma la musica è la stessa! È facile nascondersi dietro alle scarse risorse....
Lo sapevamo!
Basta con le promesse da marinaio , la città deve riavere i propri doveri economici con servizi, non parole.

Caro Arturo, e perché mai chi lo sa fare lo deve aggiustare quando invece chi lo ha fatto (male) è stato anche pagato?
Sempre pronti a fare retorica voi eh?

Arturo, se un privato ci mettesse le mani, sarebbero 650€ di multa.