Salta al contenuto principale

Teramo: Il comune chiede 3 milioni di euro all'Anas per ponte San Gabriele

2 minuti

Ponte san Gabriele: intesa sui finanziamenti L’amministrazione comunale, per diretto interessamento dell’assessore al Governo del Territorio Stefania Di Padova, chiede all'ANAS il finanziamento per realizzare l'intervento complessivo di manutenzione straordinaria del ponte San Gabriele, che consiste in 3.150.000 € per l'operazione nel suo complesso, da cui stralciare 200. 000€ per gli interventi immediati. E’ questo l'esito dell’intesa cui si è giunti al termine della riunione che si svolta stamattina in Prefettura, con la partecipazione dello stesso Prefetto, del Comune - con l'assessore Di Padova e il funzionario ing. Pierluigi Manetta -, dell'ANAS, della Provincia, dei Vigili del Fuoco, della Polizia Stradale. Il Comune, supportato dalle recenti perizie, ha confermato che al momento non risulta esistere alcun problema di carattere statico per il ponte e quindi, alla luce di ciò, che non sussiste l'obbligo di alcuna limitazione particolare, cioè di emanazione di ordinanze restrittive. Pertanto, in considerazione dello stato dei fatti e sulla base di un progetto già predisposto dall’Ufficio Tecnico Comunale, è stata manifestata l’esigenza del finanziamento dell’opera, espressa oggi al Dipartimento abruzzese dell’ANAS e che dovrà essere ratificata dagli organismi nazionali della medesima azienda. Nel quadro dell’intesa, è stata rappresentata una particolare esigenza, conseguente ai risultati di una perizia asseverata effettuata dalla Protezione Civile, che ha dimostrato il nesso di casualità tra il danneggiamento subìto dal ponte e il sisma del 2017; grazie a ciò, il Comune ha ottenuto che l’intervento passasse dal livello 5 al livello 3 della scala di priorità disposta dalla stessa ANAS, la quale regola gli interventi anche in termini cronologici. In virtù di tutto ciò, l’amministrazione presenterà alla società delle strade l’istanza per l’anticipazione di 200.000 € da impiegare per realizzare interventi immediati inerenti il deterioramento del manto stradale e la messa in sicurezza del percorso pedonale. “Siamo particolarmente soddisfatti del risultato dell’incontro – afferma l’assessore Stefania Di Padova – al termine del quale possiamo dire di aver raggiunto gli obiettivi prefissati. Ci auguriamo ora che l’ANAS dia concretizzazione all’intesa, nei tempi più rapidi possibili, vista la conclamata necessità dell’intervento”. Il Sindaco D’Alberto, dal canto suo sottolinea “Il valore dell’accordo raggiunto, che dimostra la bontà delle relazioni che ora intercorrono tra enti, sulle quali l’amministrazione poggia le basi per avanzare richieste e rappresentare esigenze. Ringrazio innanzitutto il Prefetto per la disponibilità dimostrata e con lui l’ANAS che ha accolto le istanze avanzate in questo primo passaggio. Sono certo che la sollecitudine manifestata oggi, troverà nei vertici nazionali dell’azienda uguale atteggiamento”.

Commenta

Commenti

Era ora, sarebbe auspicabile la costruzione di un marciapiede che collega piazza Garibaldi con via de Gasperi , (manca solo un piccolo tratto da costruire e mettere in sicurezza) permettendo a chi abita nella zona via de Gasperi e vicinanze di raggiungere piazza Garibaldi senza passare per il centro.