Salta al contenuto principale
|

Storia dell'Asl di Teramo e del Super Primario a scavalco...

3 minuti

Ci sono molte cose che non comprendiamo, per fortuna.
Prima di tutto un po’ di cultura amministrativa.
Seguiteci bene

1) La mobilità di urgenza, è regolamentata dall'art.16 del CCNL integrativo del 10/2/2004, relativo al CCNL dell'8 giugno 2000 quadriennio 1998-2001, può essere disposta solo per il tempo strettamente necessario al perdurare delle situazioni di emergenza e non può superare il limite massimo di un mese salvo consenso del dirigente espresso sia per la proroga che per la durata. La mobilità di urgenza- ove possibile- è effettuata a rotazione tra tutti i dirigenti, qualsiasi sia l'incarico loro conferito.

ART. 18  - Sostituzioni
Nel caso che l'assenza sia determinata dalla cessazione del rapporto di lavoro del dirigente interessato, la sostituzione è consentita per il tempo strettamente necessario ad espletare le procedure di cui ai DPR. 483 e 484/1997 ovvero dell'art. 17 bis del dlgs 502/1992. In tal caso può durare sei mesi, prorogabili fino a dodici.

Tutto chiaro?
L’asl di Teramo?

Una Repubblica autonoma e indipendente.
Nove facenti funzioni di primario che non avrebbero più diritto di esercitare tale responsabilità direttiva.
A memoria il dott. Villani di Ortopedia che ha sostituito il dott. Zoppi. ( 1/6/2016)
Indovinate?
Oltre 12 mesi.

Il dott. Core di Cardiologia Giulianova che ha sostituito il dott. Ciampini. (1/ 9/2016)
Indovinate?
Oltre dodici mesi.

Il dott.Villani di Cardiologia Teramo che ha sostituito il dott. Di Eusanio.(1/8/2016)
Indovinate?
Oltre dodici mesi.


Il dott. Di Nardo Chirurgia Vascolare che ha sostituito il dott. Moretti. (1/1/2015)
Indovinate?
Oltre dodici mesi.
Tutto questo per nove facenti funzioni da primario.


La Domanda che farebbe un bravo giornalista?
Si attendono le elezioni per espletare gli obblighi di legge del concorso?
Sono un semplice blogger e vado avanti.

Il vero caso è un reparto che per un errore deliberativo a firma anche del manager Fagnano si trova senza primario.
La sindrome dello scavalco.
Un doppio primario in due ospedali.
Uno, nessuno, centomila.
Il famoso dono dell'ubiquità.
Delibera numero 1290 del 28/09/2017.
Medicina interna.
Il dott. Parisi ha sostituito come facente funzioni da primario il dott. Di Michele.
Tutto questo dal 9/2/2016 al 31/3/2017 prorogato al 1/10/2017 ( stranamente oltre 1 anno) quando il suo posto è stato ricoperto da un altro dirigente medico che ricopriva lo stesso incarico nella rispettiva disciplina.

In sintesi.
La delibera riporta che il dott. Luigino De Berardis Direttore Uoc di Medicina interna presso l’ospedale di Giulianova, ricoprirà il ruolo di primario dal 1/10/2017, in contemporanea con Giulianova.
Un nuovo super primario.
Scavalcoman.
Il risultato?
Le dimissioni immediate del dott. Parisi  ( di regola) e l’assenza del dott. De Berardis in quanto non sicuro della formalità amministrativa. (Si mormora che si sia preso 15 giorni di attesa).
Il reparto?
Chi è il primario?

Un consiglio all’asl di Teramo?
Autodenuncia ai Nas dei carabinieri o sospensione della delibera in autotutela.


…e non finisce qui…




 

Commenta