Salta al contenuto principale

Teramo: Vietati a chi non consuma alcolici i giardini dei "Caduti di Nassiriya".

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Presto molto presto l'ordinanza del sindaco D'Alberto che vieta il consumo di alcolici nei luoghi pubblici nel fine settimana e in particolare nelle zone rosse sarà sostituita con il divieto, di frequentazione nei luoghi pubblici a chi non consuma gli alcolici.
L'unica soluzione, vista l'incapacità di controllo del territorio.
Teramo non è soltanto piazza Martiri dove aleggiano le auto degli enti di polizia.
Teramo è anche e soprattutto piazza Garibaldi dove i giardini dietro la Chiesa della Madonnina sono lo spazio comune di chi spaccia, di chi consuma e di che festeggia a suon di musica e di brindisi.
Urinate in pieno giorno e augelli in vista. 
Ore e ore a consumare senza alcun controllo.
Senza mascherine o altre protezioni.

Tutti i giorni a tutte le ore.


Ieri a Teramo, in zona rossa come in tutta Italia,  il banchetto è durato fino alle 18.
Giardini che ospitano il Monumento dei Monumenti dedicato ai Carabinieri caduti a Nassiriya.
Troppo facile e giusto strigliare per una mascherina lungo Corso San Giorgio, altra operazione, far rispettare una zona rossa con le relative norme anti assembramento.
Vero?
Quando quell'area verde tornerà a disposizione della Cittadinanza e ai Signori, in grado di rispettare le norme civili?
Educazione Civica. 

Commenta

Commenti

POSSESSO VALE TITOLO
Piazza Garibaldi e dintorni sembrano ormai entrati nella sfera giuridica degli ubriaconi & balordi, nazionali e internazionali, perfettamente integrati ai primi!
Diritti acquisiti "immutabili", che l'ordinamento giuridico, misericordioso, ignora.
Non ci resta che confidare nelle Forze Speciali Alpine, del Generalissimo Figliulo!
Com'è triste Venezia
Aznavour

Ma sarà 20 anni che è così...

è pazzesco che nel 2021, in una città come Teramo, questo degrado debba continuare ad essere messo in risalto da un blog e comunque, nonostante questo, si continua a sviluppare quotidianamente sotto gli occhi di tutti : bambini, cittadini, FORZE DELL'ORDINE E POLITICA. Io mi chiedo con quale faccia si possa indossare una divisa, o peggio ancora essere un'istituzione pubblica, e continuare a far finta di nulla, a voltarsi dall'altra parte, tanto lo stipendio arriva lo stesso...Così come gli altri articoli di contrada Casalena, deve andarci sempre il Dott.Giancarlo Falconi. A questo punto penso che la strada si divide in due : o a Teramo non esistono questi problemi, visto lo stato dormiente di forze dell'ordine e politica riguardo questi problemi, oppure caro Giancarlo vuol dire che questi in realtà non sono problemi, che un giorno tutti ci ritroveremo a Casalena o ai giardinetti con una bella birra calda in mano vomitando felicemente.
Per favore Giancarlo dimmi tu cosa ne pensi perchè io non ci
sto capendo molto...(Ho 19 anni e non vorrei andare via dalla mia Terra...)