Salta al contenuto principale
|

Colledara: Vigili del Fuoco salvano la vita a un anziano precipitato in un dirupo per 200 metri...

2 minuti

Ieri sera intorno alle 19:40, una squadra dei vigili del fuoco di Teramo, con due automezzi operativi, di cui uno dotato di attrezzature SAF (Speleo Alpino Fluviale), è intervenuta a Colledara, in località Bascanella, per effettuare il soccorso ad una persona precipitata in un dirupo. Si tratta di un uomo del posto di 71 anni, impegnato a tagliare del legname in un terreno di proprietà, che, dopo aver perso l'equilibrio, è precipitato sul fondo di un dirupo, rotolando per circa 200 metri. I familiari, non vedendolo rientrare a casa, lo hanno cercato nel fondo di sua proprietà, provando a chiamarlo sul telefonino. Nel frattempo hanno anche chiamato il 115 per richiedere l'intervento dei vigili del fuoco. Dopo circa tre ore e numerosi tentativi, il fratello più giovane è riuscito a contattare il malcapitato e a raggiungerlo sul fondo del dirupo, non senza difficoltà. Per calarsi lungo la ripida scarpata ha utilizzato una lunga corda ancorata ad un albero. Poco dopo i vigili del fuoco sono giunti sul posto e si sono calati a loro volta per raggiungere i due. I vigili del fuoco hanno subito somministrato al malcapitato dello zucchero, come raccomandato dai familiari, perché, trattandosi di un diabetico, poteva andare incontro ad una crisi ipogligemica e doveva urgentemente assumere una sostanza zuccherina. Per risalire l'uomo sulla sommità del dirupo, i vigili del fuoco hanno dovuto predisporre un paranco ed utilizzare una barella toboga. Appena raggiunto un punto sicuro ed accessibile a piedi dal personale del 118, il ferito ha potuto ricevere le prime cure. Successivamente è stato trasportato con una barella per circa 300 metri, fino a raggiungere il cortile di una vicina abitazione, dov'era in attesa un'autoambulanza medicalizzata. A causa delle ferite e i traumi che l'anziano ha riportato durante la caduta, è stato subito trasportato in Ospedale, per essere sottoposto alle necessarie cure sanitarie
L'intervento è stato lungo e complesso. Inoltre l'uomo precipitato nel dirupo è apparso duramente provato dalla lunga attesa al buio e dalle basse temperature, al punto tale che durante le operazioni di recupero ha anche perso i sensi Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri di Tossicia per gli adempimenti di competenza.

Commenta