Salta al contenuto principale

TEramo. La denuncia. Abbandonano i monopattini in mezzo la strada per filmare gli incidenti...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

L'altro popolo della notte.
Quello che lavora.
Si parte in ordine di segnalazione.
I fornai per arrivare a chi consegna le paste nei bar, agli operatori sanitari, ai dipendenti della Teramo Ambiente.
Il comun denominatore?
L'ultima pericolosa moda. Abbandonare i monopattini in piena curva, sul rettilineo, solo per il gusto, pericolosissimo di fermare il traffico, di causare un incidente, ( immaginate una moto), di filmare gli incidenti e postarli su gruppi privati,  di dimostrare ignoranza e idiozia da branco.
La soluzione?
Educazione stradale nelle scuole e sanzioni.
Multe al massimo del previsto dal codice della strada e denunce.
I monopattini sono utilissimi e l'utilizzo è dettato solo dalla nostra civiltà e il rispetto per il prossimo. 

Commenta

Commenti

Teramo è il popolo dell'ignoranza con i suoi monoimbecilli.

Non si può scaricare ogni problema sulla scuola che ha i suoi orari, le sue scadenze, i programmi che se non li finisci devi giustificarti nero su bianco, compiti in classe e interrogazioni che devono essere frequenti altrimenti non servono a niente. Fuori della scuola esistono pure le famiglie, l'oratorio, che so: le associazioni giovanili. Ma se un ragazzo è ragionevole a certe conclusioni arriva da solo, non serve consigliargli di non lasciare il monopattino in mezzo alla strada. Se invece uno è teppista, non c'è scuola, famiglia o associazione che tenga. Forse però qualche giorno in gattabuia potrebbe servire più di tante parole.

Come si prendono in consegna i monopattini penso con applicazione ,giusto, possono essere presi solo da maggiorenni anche perché il progetto è stato pensato per spostarsi in città ed evitare l'uso delle auto ai ragazzi non dovrebbero servire ,ma indicativamente da questo, una volta usati non si possono abbandonare ovunque ma riportarli al loro posto se si ritrovano
abbandonati si può risalire tramite app a chi li ha presi in consegna ......e farli pagare

Ma i vigili escono fuori solo durante il lockdown?

"Abbandonare i monopattini in piena curva, sul rettilineo, solo per il gusto, pericolosissimo di fermare il traffico, di causare un incidente" é omicidio stradale , art. 589 bis Codice Penale "Chiunque cagioni per colpa la morte di una persona con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale è punito con la reclusione da due a sette anni." Il QR code sul manubrio del monocoso permette di identificare il delinquente che ha noleggiato. Manette per i nuovi barbari. Senza indugi. Basta minimizzare, vogliamo punizioni ben pubblicizzate sui canali social, la giungla sta dilagando e va fermata subito. Questa é prevenzione.

La soluzione? La galera per tentato omicidio ..

Si continua a non comprendere in Italia che prima di introdurre un mezzo di trasporto particolare come il monopattino, dalle Scuole e dai Comuni andrebbero organizzati degli incontri a carattere informativo per il suo corretto uso, rilasciando un attestato avendoli frequentati. E' impossibile tutto ciò?

Quando questi debosciati torneranno a casa conciati per le feste...allora si...che i genitori (forse)
prenderanno atto (e cerotti) ....
Roba da matti...
Cmq aspettiamo che succeda qualcosa intanto...

Non sono d'accordo, i monopattini sono solo una enorme cazzata fatta dalle varie amministrazioni.
Poi ci sono gli stronzi bastardi che si divertono a rompere i coglioni a chi lavora, ecco se qualcuno li vede questi cretini vandali farebbe bene a rompergli le ossa.

Stamattina alle 7 e 30 sulla strada che scende da Villa Mosca c'era un monopattino abbandonato in curva!!!!! Siamo alla frutta!!!!

La soluzione ? Chi vuole il monopattino caccia i soldini e se lo compra. Poi vedi come lo rimette in garage !

Brava, Mery! Lamenti vani non servono. Si può invece indagare e punire.

A me preoccupa solo che questi sono figli della mia generazione e che un domani non troppo lontano governeranno ....Spero di andarmene prima!!!!!

I monopattini li hanno in tutte le cittá d'Europa. Li ho usati a Copenaghen, Sofia, Kiev, Berlino e molte altre. Sono comodi per chi vuole spostarsi da un punto all'altro e sa maneggiarli, evitando le tariffe dei taxi. Il problema non sono i monopattini che comunque devono essere lasciati parcheggiati a modo e inviando foto del parcheggio sull'app. Il problema é Teramo, con quella parte di gioventú teramana idiota e spaccona che è figlia della "cultura della tazza".