Salta al contenuto principale
|

Teatro Romano: Abbiamo letto tutti i documenti. Il dirigente smentisce il sindaco Brucchi...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Nicole è la migliore giornalista di Teramo. In più è anche bionda. Nella lettura dei documenti dei vari comitati e delle varie associazioni, dei tanti accessi agli atti e dei fogli volanti, la verità è uscita fuori con tutta la propria banalità e delusione.
Il recupero del Teatro Romano.
Una promessa e una premessa. Non vi annoieremo citandovi tutte le delibere lette e studiate. Siamo partiti dal 2012 " 

  • "Con delibera di Giunta comunale n. 278 del 21/06/2012 finalizzata all’inserimento dell’intervento nel Programma triennale delle Opere Pubbliche si approvava lo studio di fattibilità, indicato come soluzione C) dallo studio del prof. Carbonara."


Le abbiamo tutte.
Ripartiamo dal presente recente.
Il 23 Novembre del 2017.
Il dirigente del settore tecnico, Remo Bernardi,
nel rispondere dopo le varie sollecitazioni del difensore civico, smentisce il Primo Cittadino di Teramo, in diversi passaggi.
1) Non esiste la relazione del Rup di supporto al progetto preliminare perché non esiste il progetto.
2) Non esiste l’affidamento dell’incarico per il piano volumetrico perché non esiste alcun piano volumetrico.
3)L’approvazione del progetto definitivo? Avverrà quando eventualmente sarà consegnato.

Passato recente.
Come può il sindaco Brucchi far pubblicare un simile comunicato stampa?

Scrive l’arch. Raffaele Raiola, consulente di un gruppo di associazione e comitati per il recupero del Teatro Romano e della storia di Teramo...

Il 6 Dicembre 2016 il Sindaco Maurizio dichiarava: “Ora partono i 45 giorni di tempo per poi arrivare alla progettazione definitiva prima della gara d’appalto per il recupero vero e proprio e per il quale  ci saranno 4,5 milioni di euro necessari. Tre milioni ci sono, a questi si sommerà un altro milione e mezzo di euro già confermato dal Governatore Luciano D’ Alfonso. "Più volte il Sindaco ha fatto dichiarazioni di questo tipo con l’obiettivo preciso di offuscare la verità sulla vicenda del Teatro romano, non rispondendo mai alla domanda che ormai da tantissimo tempo andiamo formulandogli circa il mancato provvedimento di acquisizione e/o esproprio di Palazzo Salvoni".

Smentito dai documenti.
Anni dopo anni e tutto ciò, ci ricorda anche un altro progetto urbanistico fallito quello di via Longo e dell'Housing Sociale.
Tristezza?
No, solo l' amara verità nascosta sotto il tappeto della politica.
Tappi che saltano...

...e non finisce qui...

Commenta

Commenti

Un grande applauso a Nicole..giancarlo falconi!!!ps:quante cose resterebbero segrete se non ci fosse lei..grazie..!!

Il peggior sindaco di sempre!!