Salta al contenuto principale

L'Ospedale di Giulianova e il problema degli anestesisti. In pericolo le sale operatorie

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Un trasferimento improvviso?
Un gioco delle tre carte tra Atri, Teramo e Giulianova?
Il silenzio delle autorità, delle dirigenze sanitarie e il collasso del capitale umano e umorale nell'anestesia del nosocomio di Giulianova è diventato mortifero.
Due anestesisti significa sale operatorie a rischio chiusura con solo le urgenze ad essere coperte?
Tutto confermato dal sindaco di Giulianova, Jwan Costantini durante la trasmissione Polis di Vera Tv https://www.facebook.com/VeraTvGroup/videos/1146309569042488/UzpfSTEwNTg1MDE4OTQ4NjY4OTozNjg0MDE0NDU1MDAzNTYw/ ( meno 13 minuti contatore a destra) che ha criticato i medici di anestesia che hanno richiesto il congedo parentale dopo l'incomprensibile e ripeto incomprensibile trasferimento nel gioco dell'oca tra gli ospedali. 
Andrebbe, a nostro avviso, rimarcato anche l'origine del disagio sanitario.
Vero?
La soluzione?

 

Commenta