Salta al contenuto principale
|

Casemolino di Castellalto: Aperta l'inchiesta sulla morte del giovane cinese...

1 minuto

Stamattina, una squadra dei vigili del fuoco di Teramo, mentre si recava a Casemolino di Castellalto, per effettuare l'intervento di recupero di un mezzo pesante finito fuori strada, notava sul greto del fiume Tordino una BMW di colore grigio metallizzato con la parte anteriore immersa in acqua. La squadra verificava che l'automezzo era stato lasciato con portiera e cofano aperti e richiedeva l'intervento sul posto dei Carabinieri. Nel frattempo controllava le zone immediatamente circostanti l'auto, senza riscontrare nessuna anomalia. Giunti sul posto i Carabinieri effettuavano gli accertamenti di rito, mentre la squadra dei vigili del fuoco si recava a Casemolino, per effettuare l'intervento per il recupero del mezzo articolato. Nel frattempo i Carabinieri, con l'ausilio di alcuni familiari, rinvenivano il corpo senza vita dell'autista dell'auto, un uomo di nazionalità cinese di ventiquattro anni, che si trovava immerso in acqua, in una zona del fiume distante circa 200 metri dal mezzo abbandonato. Una volta terminati i rilievi da parte i Carabinieri e a seguito dell'autorizzazione alla rimozione del corpo da parte del magistrato, i vigili del fuoco  collaboravano al recupero del deceduto, che veniva trasportato presso l'obitorio del presidio ospedaliero di Teramo​, per essere messo a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

L'inchiesta aperta valuterà tutte le ipotesi. Omicidio, suicidio, incidente stradale. A 360 gradi. 

Commenta

Commenti

Morte di un cinese.. sicuramente un giallo.