Salta al contenuto principale
|

La scuola San Giorgio in attesa dell'abbonamento Internet...

2 minuti

 That's one small step for [a] man, but [a] giant leap for mankind. »
« Questo è un piccolo passo per un uomo, ma un grande balzo per l'umanità. »

Si legge " Apollo 11 fu la missione spaziale che per prima portò gli uomini sulla Luna, gli statunitensi Neil Armstrong e Buzz Aldrin, il 20 luglio 1969 alle 20:18 UTC. Armstrong fu il primo a mettere piede sul suolo lunare, sei ore più tardi dell'allunaggio, il 21 luglio alle ore 02:56 UTC. Armstrong trascorse due ore e mezza al di fuori della navicella, Aldrin poco meno. Insieme raccolsero 21,5 kg di materiale lunare che riportarono a Terra. Un terzo membro della missione, Michael Collins, rimase in orbita lunare, pilotando il modulo di Comando che riportò gli astronauti a casa. La missione terminò il 24 luglio, con l'ammaraggio nell'Oceano Pacifico".

Perchè abbiamo scelto il 1969?
Leggiamo " L'antesignano di Internet, chiamato Arpanet, nacque per scopi militari: nel 1969, infatti, l'Agenzia del Dipartimento della Difesa statunitense, con la collaborazione di diverse università americane, diede vita a una rete di computer capace di garantire una condivisione sicura e veloce di dati e informazioni, anche in caso di conflitto.
Arpanet è quindi stato un vero e proprio progenitore di Internet. Fu però l'avvento dei personal computer che diede la spinta decisiva verso internet, così come lo conosciamo oggi. Chiuso il capitolo della guerra fredda, infatti, la Difesa americana perse interesse per Arpanet che, tuttavia, continuò ad essere utilizzato dalle università. Un percorso lungo ma inesorabile che, arrivando agli anni '90, diede
poi vita al concetto World Wide Web così come lo conosciamo noi oggi".

Sono trascorsi quasi 50 anni da Arpanet, poi l'avvento di internet e nella Teramo moderna, capitale della cultura, antesignana della tecnologia, nella regione di Telespazio, del laboratorio del Gran Sasso, la scuola San Giorgio, dotata di lavagne interattive, una sala computer, non ha ancora il segnale per navigare con internet.
Un'auto senza benzina; i capelli del sindaco Brucchi senza brillantina; il corso di Teramo senza mattonelle cinesi.
Scherzi a parte, forse è il solito problema domestico che si ripete a scuola.
Diteci che i computer non funzionano perchè non è stata attaccata la spina.
Grazie. 

 

Commenta

Commenti

|

Ottimo post ... è il modo migliore di presentare la trasandatezza delle nostre scuole.
E per aggiungere informazione, sappiate che alla Primaria Serroni hanno un'altro passo e dispongono di connessione SIN dall'a.s. 2016/2017 ! :-)