Salta al contenuto principale
|

Si bloccano gli impianti ai Prati di Tivo. Quattro bambine tornano indietro con i motori di emergenza...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Non è un sabotaggio ma semplicemente un fatto di cronaca a cui hanno assistito il meglio del soccorso alpino, degli esperti di montagna e dei maestri di sci tra cui il Rettore dei Prati di Tivo.
Impianti bloccati e con il protocollo che senza convenzione non prevede l'intervento su di un'area privata del soccorso alpino.
In questi casi bisognerebbe chiamare il 118.
Quattro bambine e il loro maestro di sci, Mirko De Luca, che ricopre anche il ruolo di assessore al turismo sono rimasti bloccati sulle sedioline e hanno atteso i motori di emergenza e il loro funzionamento.
Ora stanno tutti bene e con una buona cioccolata calda. 
Come mai è accaduto?
Un malfunzionamento tecnico senza mancanza di corrente che porterà a un dettagliato esposto in Procura.
Il dito puntato non è contro la luna ma a ricercare le possibili responsabilità...
https://www.youtube.com/watch?v=VgpVXL2aY_0
 

Commenta

Commenti

Di solito scio ai Prati di Tivo. Oggi ho sciato altrove. Con un po' di tristezza. Per questi motivi.
Con le aperture attuali degli impianti di risalita ai Prati di Tivo nessun discreto sciatore sale per farsi una giornata di sci soddisfacente.
Altra delusione. Monte Piselli. Dopo il bel servizio di ieri su Linea Bianca RaiUno, volevo premiare il luogo andandoci a sciare. Impossibile. Da ieri, di nuovo questa mattina fino alle 9.15, io ed altri amici abbiamo tentato di metterci in contatto telefonico con la località (albergo e consorzio) per sapere se gli impianti erano aperti oppure no. Impossibile.
Amara riflessione. Le località sciistiche che insistono sul comprensorio Teramano, attualmente non meritano più di essere considerate località Turistiche.
Quindi niente più fondi pubblici! Adesso basta!
Qui bisogna iniziare a fare esposti per zero servizi offerti e sperpero di denaro pubblico!
I commenti di turisti da fuori regione letti sui social sono da imbarazzo!
Io non accetto che ci si vergogni delle nostre bellezze ambientali!
Chi non è capace di fare turismo in modo professionale va allontanato. Senza se e senza ma.

Ma mo chi è il rettore dei Prati di Tivo?