Salta al contenuto principale
|

Perchè l'asfalto sui Sampietrini di Porta Romana?

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Ci sono delle cose che non riusciamo a comprendere pur aprendoci al confronto.
Le scritte sui muri.  Le urinate nei vicoli con i bagni chimici a un metro. I musei chiusi. Gli aperistreet che fanno seguito ad altri simili aperistreet. Poi, la manutenzione del comune di Teramo. Vi ricordate il selciato di fiume asfaltato davanti al Teatro Romano? Le macchie di bitume a freddo gettate come coriandoli a carnevale? Ecco, ieri è toccata a Porta Romana. Uno degli ingressi di Teramo, violentati dall'assenza del tutto periodico, che ripete l'idea dei Sampietrini di corso De Michetti e Corso Cerulli. Buche riempite con l'asfalto. Un attentato al buon gusto. Un operaio con un pò di senso civico si sarebbe rifiutato. Assessore, dirigente, funzionario e operaio, tutti colpevoli a scendere dalla testa. Basta ricordare la posa dei Sampietri, l'amore di un gesto che sarebbe ripetuto dal tempo e dalla sua azione levigatrice. Il porfido dei sampietrini è una pietra viva che cambia luce e spessore secondo le stagioni. Foglie d'erba e altra poesia.

Studiate la posa.
Le pennellate di artista e artigiano.rtrtrtrtrtrt

 

  1. Una spianatura con sabbia umida e cemento fornisce il piano per la posa. Possiamo eseguire la miscelatura sul posto spargendo cemento asciutto sulla sabbia e mescolando bene con un rastrello.
  2. Per mettere in piano piccole superfici utilizziamo una livella che serve anche per spianare la sabbia. Data l’irregolarità dei cubetti sarà necessario aggiungere o togliere sabbia durante la posa.
  3. Per la posa a ventaglio tracciamo sulla sabbia due quarti di cerchio ai lati, lasciando tra uno e l’altro lo spazio per un cubetto. Poi tracciamo un semicerchio al centro dei due laterali e così via.
  4.  Dopo aver disegnato tutte le linee, procediamo con la posa dei cubetti lungo le curve, quindi riempiamo gli spazi interni, accostando il più possibile i cubetti e mantenendo l’andamento curvo.
  5. Possiamo aiutarci con una lenza ben tesa per ottenere un primo livellamento. Poi, con la livella a bolla poggiata sulla superficie, individuiamo i cubetti troppo sporgenti o troppo affondati nella sabbia.
  6. A posa ultimata sigilliamo le fughe con una miscela di sabbia inzuppata con acqua e cemento, spargendola con una scopa, e spianiamo la superficie con la piastra vibrante
    http://www.bricoportale.it/ristrutturare-casa/esterni-e-giardino/pavimentazione-esterna/come-posare-i-sampietrini

Siamo solo dei Cafoni amministrati da Cafoni...senza offesa per noi veri Cafoni abruzzesi.
Altro cuore. 

Commenta

Commenti

W li cafunê!!!
Ci vogliono abituare al brutto per non sentire l'amarezza
Tutto qui

Sig. Falconi Forse voleva scrivere l'aperistreet spostato Madonna delle grazie dove invece c'era un evento culturale già patrocinato dal comune snobbato e costretto a spostarsi. Perché? A chi da fastidio?

lavori di merda per una città di merda , che non lo era, ma lo è diventata grazie ad "amministratori" ignoranti e presuntuosi.

Qualche giorno fa, passando con l'auto e notando tutte le buche, mi chiedevo quando avrebbero rattoppato con l'asfalto.
Ecco fatto!

Dopo il teatro romano.... Porta romana

Cafoni amministrati da cafoni.
Concordo.
Prossimo Step?
Via Savini dove già si sono riformate nuove buche.
Ben venga la tua azione acculturante.
Magari qualcuno scoprirà di possedere una coscienza.

PS.
Visto che siamo in tema di cultura offro alla cittadinanza ed alla politica di Siloniana memoria il mio ulteriore contributo.
I cubetti in porfido-presenti a Teramo - si chiamano "bolognini".
I sampietrini - caratterizzati da colore grigio scuro - sono di basalto.
Per chi volesse "rubare" solo 2 minuti a Facebook e ad altre amenità similari, suggerisco la seguente utile lettura:

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Sampietrino

Controindicazioni:
Ascoltare suggerimenti come quelli del Falconi di turno oppure cedere ad approfondimenti culturali rischiano di far perdere lo status di Cafone faticosamente conquistato e pervicacemente difeso.
Astenersi se allergici alla cultura.

Giancarlo cortesemente un giorno puoi farti una passeggiata a Piano della Lenta? So che hai mille impegni ma non abbandonarci pure tu tra cacche, immondizia e verde pubblico ormai ridotto a latrina. Qui siamo.tornati indietro ....o forse avanti non ci siamo mai andati. Io non dò la colpa in toto alle istituzioni ma anche a chi questo posto lo vive...a chi non ha il senso della civiltà e che soprattutto non lo può insegnare alle nuove generazioni ormai annoiate anche di loro stessi. Grazie

Una buona amministrazione , per la manutenzione ordinaria della città, dovrebbe assumere quattro operai (muratore, elettricista, falegname, idraulico ) in maniera tale da rendere la città sempre fruibile in ogni angolo e luogo.
Invece si continua per ogni piccola cosa a procedere con gare d'appalto inutili e costose a scapito della tasca dei cittadini .

Siamo solo dei Cafoni amministrati da Cafoni...senza offesa per noi veri Cafoni abruzzesi.
Chi ci amministra, secondo il mio personale metro è meno cafone di chi lo vota.
Spesso mi sono trovato nella situazione di non votare per nessuno, perchè non ho trovato la persona per cui votare, perchè io credo che un amministratore deve essere innanzitutto un persona migliore di me o che almeno stimo poi deve essere capace di amministrare.
Nel caso di teramo, gli eletti rispondo in negativo, ad entrambe le richieste. Quindi figurarsi quelli che l'hanno votati.

Ma perché i sampietrini o, più esattamente, i cubetti di porfido non sono meglio di quella inguardabile pavimentazione posta in opera (!) in corso S. Giorgio? E dire che hanno pure indetto un concorso di progettazione per vedere rovinato per sempre il ns centro storico. Analoga e scellerata scelta fu commessa negli anni 70 quando l'allora pavimentazione in porfido venne sostituita dalle piastrelle in asfalto, ricordate? Perciò, di menti eccelse che hanno governato il ns Comune, ce ne sono sempre state.... e ce ne saranno ancora, purtroppo. Ma chi è causa del suo male...

Scusate, ma possiamo denunciare il comune per questo scempio?

Salve, è si sbagliato metterci l"asfalto, ma l"operaio che c'entra? Con il lavoro che non si trova chi si rifiuterebbe?'Rischiare minimo.una sanzione per insubordinazione, prima di PUBBLICARE rilegga. GRAZIE.

Sbando totale , neppure la ordinaria manutenzione il Comune riesce a garantire . Il rifacimento di Corso Porta Romana fu una operazione elaborata e costosa, possibile che non sia stata programmata la manutenzione con materiali adeguati ?

Magari solo pisciate nei vicoli in via Carlo forti vomito su tutte le vetrate dei negozi altro che eventi in galera tutti

Robin relax. L'operaio non verrebbe mai licenziato ma avrebbe potuto spiegare che tecnicamente è una soluzione inutile e oscena. Lei prima di pubblicare se vuole un confronto sia educato. Povero Batman.  

Perché?
Purtroppo sono anni che i nostri amministratori non sanno quel che fanno.
Sconcertante è che (amministratori) continuano a ricoprire cariche sempre più importanti anche in presenza di clamorosi errori