Salta al contenuto principale
|

Incendi in Abruzzo: Petizione chiede le dimissioni del Governatore D'Alfonso e dei Ministri....

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Ecco il testo della petizione lanciata sul web da Giandomenico (Johnny) Cifani

"
Da più di un mese incendi boschivi dolosi, soprattutto nei parchi naturali, stanno devastando l'Abruzzo. La mancata prevenzione e controllo del territorio, compito della Regione e la scarsa presenza di uomini e mezzi idonei allo spegnimento, dovuti anche alla cancellazione del CFS, hanno trasformato questi eventi causati dall'uomo, in un vero e proprio disastro ambientale a livello nazionale. Per questo chiediamo le dimissioni dei Ministro Galletti, poiché molti di questi eventi riguardano parchi naturali configurandosi come un vero e proprio attacco alle aree protette,e Madia, per lo smantellamento del Corpo Forestale dello Stato,  e del Presidente della Regione Abruzzo, la più colpita ma anche tra le più inefficienti nel fronteggiare gli incendi boschivi. Auspichiamo infine un intervento immediato e risolutivo della Protezione Civile nazionale anche attraverso l'uso delle Forze Armate.

Questa petizione sarà consegnata a:

  • Sergio Mattarella (Presidente Della Repubblica Italiana)
  • Presidente del Consiglio dei Ministri
    Paolo Gentiloni

Per la firma https://www.change.org/p/sergio-mattarella-incendi-boschivi-dimissioni-ministri-galletti-madia-e-presidente-regione-abruzzo/nftexp/ex2/control/71699440?recruiter=71699440&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=share_petition&utm_term=share_petition&utm_content=ex2%3Acontrol

Commenta

Commenti

Le petizioni online sono più inutili di quelle cartacee...fatevi furbi, sta gente bisogna evitare di mettercela PRIMA

Sarebbe necessaria anche una petizione per triplicare le pene previste per chi provoca incendi in modo doloso. Se non erro, questi criminali rischiano attualmente da uno a 5 anni di reclusione, una condanna irrisoria se paragonata agli enormi danni provocati.

Non si dimettera' mai. Sta sviluppando e ingrandendo sempre di più il suo sedere proprio per rendere impossibile di essere tolto dalla sua poltrona.
Ormai è più grasso di un maiale e lo fa apposta. Tra 90 giorni sarà come una vacca flaccida ma sarà incastrato a vita nella sua poltrona.

D'Alfo' magna de meno e lavora.

El gordo non si dimettera' mai.

Ho sollecitato su FB queste dimissioni , nelle numerose ooccasioni offerte dalle malandate mosse del D'Alfonso

Questa, losca, emergenza alla fine avrà dei costi spaventosi.....